L’iconica Demi Moore compie 60 anni: lo strano regalo che nessuno si aspettava

Demi Moore ha deciso di festeggiare i suoi 60 anni concedendosi un regalo davvero insolito, che ha scatenato numerosi commenti negativi

Compiere 60 anni è un bel traguardo ed è giusto celebrarlo per come si deve. C’è chi si regala un bel viaggio, chi preferisce una cena romantica con il proprio partner e chi, inguaribile party girl, vuole festeggiare in una location da sogno insieme alla famiglia e agli amici più cari. E poi c’è lei, l’iconica Demi Moore che ancora una volta è riuscita a stupire tutti acquistando per sé un dono che più strano non si potrebbe: Darren l’asinello (impagliato).

Demi Moore, lo strano regalo per i suoi 60 anni

Ci saremmo aspettate uno di quegli scatti mozzafiato in bikini che tanto ci fanno girare la testa, in forma per com’è alla sua età. E invece no, Demi Moore è riuscita a sorprendere praticamente chiunque (persino la figlia Scout) condividendo un breve video su Intagram che mostra il regalo che ha deciso di concedersi per i suoi 60 anni.

L’iconica attrice di Hollywood, nata l’11 novembre 1962, ha acquistato il piccolo Darren. E sì, è proprio come sembra: si tratta di un asinello impagliato. “Un lavoro straordinario, bello, premuroso – ha scritto a corredo del video – che dà nuova vita a una piccola creatura la cui vita era finita prima che avesse la possibilità di iniziare. Sono così felice che possa dargli un posto per essere apprezzato!”.

L’asinello impagliato divide i social

Neanche a dirlo, non appena Demi Moore ha condiviso il video del suo regalo su Instagram è stata immediatamente travolta da una pioggia di like e commenti. Lei si è mostrata palesemente entusiasta nelle immagini che scorrono in quei pochi secondi di filmato e – in tuta e con l’inseparabile cagnolina Pilaf a tracolla – ha trasmesso tutta la gioia per la scelta intrapresa. Come sempre accade, però, non tutti hanno condiviso né carpito il senso o la bellezza (discutibile, s’intende) del regalo.

“Non posso vederlo”, “Questo mi fa davvero sentire… a disagio”, “Mi fa rabbrividire”, “Semplicemente disgustoso” sono sono alcuni dei commenti al vetriolo comparsi sul profilo dell’attrice. Di parole simili ne potremmo elencare moltissime ma c’è chi, conoscendo l’autrice dell’opera, al contrario ha approvato a pieni voti.

Quando la tassidermia diventa arte

Alla fine del post la splendida Demi ha ringraziato Kady Rose, autrice della discussa “opera d’arte” (nonché la ragazza bionda che fa capolino nel video). Perché in fondo si tratta proprio di questo: la donna è una tassidermista che si serve delle antiche tecniche di impagliatura, un tempo usate dai nobili per esporre i trofei di caccia, per ridare dignità e un posto speciale a quegli animali che non sono riusciti a sopravvivere.

“Sfortunatamente, gli animali muoiono ogni giorno per cause al di fuori del nostro controllo – scrive Kady Rose nel suo sito -, ed è qui che entro in gioco io. Faccio del mio meglio per dare nuova vita a queste bellissime creature, permettendo loro di essere amate e apprezzate anche dopo la morte“.

Demi Moore, icona senza tempo

Se il piccolo Darren è l’ultimo regalo che si è concessa, Demi Moore per i suoi 60 anni ha anche fatto di più: creare e lanciare una capsule collection di costumi da bagno iper inclusiva per il brand Andie. Un progetto importante e perfettamente in linea con il principio di cui sia lei che altre dive come Jane Fonda, Andie MacDowell e Sharon Stone si fanno grandiose portavoce. Che la vecchiaia è solo un tabù ingombrante e le donne – tutte, anche dopo i famigerati “anta” – hanno il diritto di vivere la propria vita e sentirsi sensuali e desiderabili.

Una pioniera, come sempre. Dagli esordi a oggi Demi Moore ha costruito una carriera impareggiabile e l’immagine iconica di una donna che non si è mai arresa di fronte a niente. “Mi fa strano essere definita un’icona anche se la cosa mi lusinga – ha confidato in una recente intervista a People -, mi piace. Per me, essere un’icona ha sempre significato essere qualcuno che ha aperto una strada, che l’ha segnata. (…) Qualcuno che ha commosso le persone o ha avuto un impatto che è stato positivo. E per questo, sono davvero orgogliosa di essere inserita in questa categoria”.