Gianni Sperti risponde a Paola Barale: “Ognuno ricorda quello che vuole”

Gianni Sperti risponde a Paola Barale dopo le sue dichiarazioni sulla fine del loro matrimonio

Gianni Sperti risponde a Paola Barale dopo le dichiarazioni sul loro matrimonio e su un addio che sarebbe arrivato a causa di visioni diverse sul futuro. Un amore, quello fra l’ex ballerino e la conduttrice, nato negli studi di Buona Domenica e coronato dalle nozze che durarono dal 1998 al 2002. Poi la rottura di cui nessuno dei due ha mai voluto parlare, sino a qualche tempo fa quando Paola ha rilasciato alcune interviste in cui, con chiarezza, ha lasciato intendere di non avere un buon ricordo di quel periodo.

Ospite di Live – Non è la D’Urso, la Barale aveva commentato le storie d’amore più importanti della sua vita: quella con Gianni Sperti, con tanto di matrimonio, e quella con Raz Degan, a cui è stata legata per oltre dieci anni. “Dentro di me ho un dimenticatoio dove ci metto le persone che mi hanno fatto male – aveva detto la showgirl -. Quelle persone che ho visto nei filmati sono finite nel dimenticatoio. Non ho nessun piacere a parlare di queste persone”. Riguardo alla relazione con l’opinionista di Uomini e Donne poi era stata molto chiara: “Io ho detto che, ai tempi del mio matrimonio con Gianni Sperti, lui aveva l’idea di fare un figlio – aveva raccontato -. Ma lavoravo di più io e credo che per fare un figlio siano necessarie diverse garanzie. Ci siamo lasciati dopo, evidentemente quelle garanzie non c’erano. Ero io il capofamiglia, portavo avanti tutto io, lavoravo sempre e solo io”.

Sperti aveva replicato su Instagram, postando alcuni scatti e frasi che sembravano una risposta all’ex moglie. In questi giorni però ha deciso di parlare con chiarezza, ricordando il matrimonio con Paola sulle pagine di Novella 2000. “Non ho molto da aggiungere a quanto detto in altre occasioni – ha chiarito l’ex ballerino, oggi volto amatissimo dello show di Maria De Filippi -. Ognuno di noi ricorda quello che vuole ricordare e ognuno è libero di avere ricordi positivi oppure negativi. A me restano solo ricordi positivi. Quando mi capita di pensarci, perché poi non è che sto tutti i giorni a pensare a vent’anni fa, ho solo ricordi positivi. Ma tutti hanno il diritto di vivere e pensare come gli pare”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gianni Sperti risponde a Paola Barale: “Ognuno ricorda quello ch...