Che fine ha fatto Antonella Ruggiero

Una carriera lunga e ricca di soddisfazioni per l'artista che ancora oggi incanta con la sua voce

Ci sono talenti rari e riconoscibili anche a occhi chiusi: la voce di Antonella Ruggiero è una di questi. Intesa, con una grande estensione vocale è capace di suscitare profonde emozioni. La sua carriera artistica è lunga e ricca di successi ottenuti sia in gruppo che come solista. Merito anche del suo talento eterogeneo che ancora oggi esprime con album e concerti.

Una carriera nel mondo dello spettacolo, quindi, partita negli anni Settanta e ancora piena di soddisfazioni oggi. L’ultimo album è datato 2018: Quando facevo la cantante e raccoglie canzoni da solista dal 1996 a oggi, suddivise in sei cd per un totale di 115 brani di cui oltre 60 mai pubblicati. Solo tra gli ultimi lavori si possono ricordare Cattedrali, registrato dal vivo con l’organista Fausto Caporali datato 2015, mentre a novembre 2016 ha pubblicato La vita imprevedibile delle canzoni con brani del suo repertorio.

Antonella Ruggiero è nata a Genova il 15 novembre del 1952, la carriera artistica ha preso il via nel 1974 con il nome di Matia e da solista ha pubblicato il primo album La strada del perdono. Nel 1975 è nato il gruppo Matia Bazar. Sono gli anni di canzoni indimenticabili che Antonella interpreta con la sua voce inconfondibile e con bravura magistrale: Stasera che sera, Per un’ora d’amore, Vacanze Romane, Souvenir e ancora Ti sento solo per citare alcuni dei brani più amati del gruppo.

La Ruggiero ha lasciato i Matia bazar nel 1989. In questo periodo della sua vita si è dedicata alla famiglia, con la nascita nel 1990 del figlio Gabriele, e ai viaggi. Resta lontana dalle scene fino al 1996 quando pubblica l’album Libera e apre i concerti italiani di Sting.

Da quel momento la carriera da solista riparte regalandole grandi successi personali. Amore lontanissimo e Non ti dimentico sono due dei singoli che porta sul palco di Sanremo nel 1998 e nel 1999. Per tutti gli anni Duemila ha lavorato tantissimo e ha inciso numerosi dischi sia dal vivo che in studio. Sono gli stessi anni in cui vince il Festival di Sanremo edizione 2005 nella categoria Donne (terza nella classifica generale) con Echi di infinito. E a proposito del Festival, Antonella Ruggiero ha preso parte a ben 11 edizioni, ottenendo 4 premi. Il primo dei riconoscimenti è datato 1978,  quando con i Matia Bazar ha vinto con …e dirsi ciao.

Nel suo curriculum anche il teatro e il cinema. Una carriera lunga e ricca di esperienze diverse che hanno dimostrato la versatilità della voce e del talento artistico di Antonella Ruggiero.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Che fine ha fatto Antonella Ruggiero