Raoul Bova, la confessione sulla depressione

Raoul Bova si confessa parlando per la prima volta della depressione

Raoul Bova si racconta con grande schiettezza e, a 48 anni, parla senza filtri del divorzio e della depressione.

Era il 2012 quando l’attore incontrò sul set di Immaturi 2, Rocio Munoz Morales, la donna che sarebbe diventata in seguito la sua compagna e la madre delle figlie Luna e Alma. Nel 2013 il divorzio da Chiara Giordano, dopo oltre dieci anni d’amore, poi i gossip, lo scontro con l’ex suocera Annamaria Bernardini De Pace e le polemiche.

Oggi Bova ammette di aver vissuto momenti molto difficili in passato, segnati anche dalla depressione, e di aver lavorato su sè stesso per migliorare l’approccio verso il mondo e quella volontà di piacere per forza a tutti.

“Il mio lavoro mi costringe all’autoanalisi – ha spiegato Raoul -, ma ho fatto anche delle sedute con un terapeuta per capire alcuni passaggi che non riuscivo a risolvere da solo. E consiglio a tutti – a chi si accorge di non avere più il controllo, a chi ha eccessi di pianto, a chi ha tanta rabbia, a chi non contiene le emozioni – di andare da un terapeuta che riordini le cose”.

L’attore romano ha confessato di aver vissuto giorni pesanti e complicati, segnati da un forte malessere psicologico. “Ho vissuto momenti pesanti – ha raccontato -. Il malessere mentale è al pari di quello fisico, la depressione non va sottovalutata perché ti porta a fare dei grossi danni alle persone che hai accanto”.

Oggi per fortuna Raoul è felice. Ha raggiunto l’equilibrio che tanto sognava e non ha più paura di apparire per quello che non è. L’attore ha trovato la felicità accanto a Rocio Munoz Morales, che l’ha reso padre di due splendide bambine. Anche i rapporti con i figli maggiori, Francesco e Alessandro, sono ottimi, mentre il legame con l’ex moglie Chiara Giordano dopo il divorzio è stato ricostruito e consolidato.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Raoul Bova, la confessione sulla depressione