“Non sono guarito in 3 giorni”: Fedez torna a parlare del tumore, il duro sfogo

Fedez risponde duramente alle accuse ricevute su Instagram: le sue parole di sfogo colpiscono i fan

Pochi mesi fa, Fedez ha ricevuto una terribile notizia: a seguito di alcuni accertamenti, i medici gli hanno diagnosticato un tumore al pancreas. Oggi, lasciatosi ormai alle spalle quel periodo dolorosissimo, si trova a rispondere a delle accuse molto pesanti. Il rapper si è sfogato su Instagram, e nelle sue parole c’è una grande amarezza.

Fedez, lo sfogo su Instagram

Solo qualche giorno fa, Fedez era tornato a parlare del tumore contro cui si è improvvisamente trovato a combattere, affrontando il tema del difficile post operatorio che ha vissuto. Ma non immaginava di certo che a breve si sarebbe ritrovato a scrivere parole di sfogo sui social, per quella che ha proprio le sembianze di un’accusa (poco) velata. Il rapper si è infatti imbattuto nelle dure affermazioni di una giornalista: quest’ultima, con le sue parole, ha fatto cenno alla possibilità che Fedez abbia avuto un percorso privilegiato nella sua lotta contro il tumore.

La giornalista ha commentato un post di Chiara Ferragni, nel quale l’influencer aveva paventato un futuro difficile per molte donne in tutto il mondo, facendo riferimento alla recente abolizione della sentenza statunitense sul diritto all’aborto . “Ti aspettiamo in piazza a lottare per il diritto alla salute, che sia reale, perché anche a noi comuni mortali piacerebbe sconfiggere il cancro in 3 giorni invece di essere in attesa per una colonscopia da 7 mesi” – ha affermato. Dichiarazioni pesantissime, nelle quali Fedez ha letto un’accusa alla propria (presunta) posizione privilegiata.

“Non è la prima volta che questa ‘attivista’ gioca sulla mia malattia, dicendo che sarei guarito in 3 giorni da un tumore come se fosse stato uno scherzo” – ha ribattuto il rapper tra le sue storie di Instagram – “Giocare sulla mia guarigione come se fosse una colpa, oltretutto senza sapere che sono stato operato d’urgenza tramite sistema sanitario nazionale come qualsiasi comune mortale”. Nessuna corsia preferenziale per Fedez, solo la fortuna di aver scoperto la sua malattia quando era ancora agli esordi, così che fosse più facile eradicarla.

Fedez, la lotta contro il tumore

Tutto ha avuto inizio qualche mese fa, quando Fedez aveva annunciato in lacrime di aver ricevuto una terribile diagnosi. Pochi giorni dopo, era tornato sui social mostrando l’enorme cicatrice dell’intervento subito per rimuovere un tumore al pancreas, al quale ha fatto seguito un lungo percorso di riabilitazione. Un periodo drammatico, che il rapper ha affrontato grazie anche all’amore di Chiara Ferragni e dei loro due splendidi bambini, Leone e Vittoria. E che non si è ancora concluso, perché sono numerosi i controlli che dovrà continuare ad effettuare.

Ma l’operazione ha lasciato segni non solo sul suo corpo: “Se solo sapessi le conseguenze di un intervento che ha conseguenze irreversibili forse non ci scherzeresti sopra per rendere più piccata la tua voglia di critica sociale” – ha scritto – “Io non sono guarito in 3 giorni. Ma alla stupidità umana a volte non esiste cura”. Impossibile non leggere in questo sfogo tutto il dolore che Fedez ha vissuto negli ultimi mesi, quello stesso dolore che l’artista aveva voluto mostrare limpidamente pubblicando degli strazianti audio in cui rivelava, in lacrime, il suo terrore di morire e di non lasciare un ricordo di sé ai suoi figli.