GF, utenti e sponsor contro. Arriva l’esposto del Codacons

Il Codacons critica il GF15 e chiede ufficialmente la sua chiusura, definendo il programma un "circo degli orrori"

Dopo le proteste degli utenti e la decisione degli sponsor di dissociarsi, anche il Codacons si scaglia contro il GF15.

Definito il “circo degli orrori” la trasmissione condotta da Barbara D’Urso è stata pesantemente criticata, così tanto che l’associazione dei consumato ne ha chiesto la chiusura immediata. “Con l’ultima edizione del Grande Fratello – si legge nel comunicato ufficiale del Codacons -, la televisione italiana non ha mai raggiunto livelli di trash così elevati”.

L’associazione ha spiegato di aver ricevuto moltissime lettere di protesta e segnalazioni da parte di telespettatori stanchi di assistere a scene di bullismo e violenza verbale. Dopo la squalifica di Baye Dame e l’uscita di Aida Nizar, entrambi protagonisti di una lite furibonda, la situazione all’interno della casa del GF non è migliorata.

“Tra volgarità di vario tipo – continua il comunicato -, violenze verbali, personaggi borderline e finte storie d’amore a uso e consumo delle telecamere, il Grande Fratello è diventato una ‘discarica televisiva’, altamente diseducativa specie per i più giovani. Ad aggravare la situazione – continua l’associazione – la scelta degli autori di inserire nella casa personaggi sopra le righe che sembrano mostrare disagi psicologici, le cui debolezze vengono così sfruttate ai fini di audience in una sorta di circo degli orrori”.

Per questo motivo il Codacons ha richiesto all’azienda televisiva di sospendere la trasmissione “nell’interesse dei telespettatori. Con un esposto all’Agcom, inoltre – conclude l’associazione -, abbiamo chiesto all’Autorità di disporre la chiusura immediata della trasmissione qualora l’azienda non adotterà entro pochi giorni misure in tal senso”.

Quello del Codacons è solo l’ennesimo comunicato di protesta nei confronti del Grande Fratello 15, segnato, sin dalla prima puntata, da accese proteste. Se fino a qualche settimana fa a criticare i protagonisti del reality erano solamente i telespettatori, che esprimevano la loro opinione sui social, da qualche giorno anche gli sponsor hanno deciso di prendere una posizione ben precisa.

Le varie aziende che avevano deciso di fornire prodotti ai concorrenti del GF15 infatti si son ritirate, certe che bullismo, violenza e volgarità non possano essere una buona pubblicità, prendendo le distanze da una delle edizioni più discusse e criticate.

Da questa edizione se ne vanno tutti: il GF è un flop.

GF, utenti e sponsor contro. Arriva l’esposto del Codacons