Chi è Cristiana Pedersoli, la figlia di Bud Spencer

La figlia del gigante buono è una donna talentuosa che ha ereditato l'impronta artistica del papà Bud

Cristiana Pedersoli è la figlia di Carlo Pedersoli, meglio conosciuto come Bud Spencer: la secondogenita del gigante buono del cinema è cresciuta in una famiglia dove si respirava estro artistico in ogni angolo. D’altro canto, suo nonno era Peppino Amato, che ha prodotto film che hanno fatto la storia del cinema italiano, mentre il padre Bud viene ancora venerato in tutto il mondo a quattro anni dalla sua morte, grazie alle sue doti straordinarie che lo hanno fatto eccellere come attore, scrittore, musicista e atleta.

Classe 1962 e nata a Roma, la Pedersoli è una stimata pittrice e scultrice, che si è anche dilettata nella scrittura di raccolte biografie per il suo amato papà: dai suoi libri si evince che Bud non era solo una celebrità XXXL, ma un affettuoso genitore sempre presente per tutti i suoi figli.
Cristiana, infatti, ha un fratello maggiore di nome Giuseppe, carinamente chiamato “Peppotto”, e una sorella minore che si chiama Diamante, detta “Didda”. Bud Spencer aveva riservato un nomignolo anche per Cristiana, ovvero quello di “Cri Cri”.

Nel corso della sua vita, la figlia d’arte ha saputo trasformare le sue molteplici passioni in lavoro ed è anche diventata mamma: Cristiana, infatti, ha due figli che si chiamano Sofia e Nicolò, ma non ha mai smesso di studiare pittura, grazie anche alla zia che le ha introdotto questa passione. Inoltre, la pittrice ha avuto anche modo di viaggiare e conoscere diverse culture.

Nel 2010 ha creato una line di salvadanai NO REGRETS, dipinti in terracotta, e ha organizzato spesso mostre, eventi e aste di beneficenza. Cristiana si è anche impegnata nella realizzazione della serie pittorica e scultorea Legami, opere in ferro arrugginito e dipinte in bianco e nero.

“Cri Cri”, quindi, è una donna a tutto tondo, amante di diverse forme d’arte. A tal proposito, la sua bio di Instagram recita:

Noi non siamo altro che contenitori di attimi, di colori, di emozioni, provo a renderli tangibili.

Tutto questo è confluito anche nelle sue pubblicazioni: il suo libro di esordio, Mio papà Bud, raccoglie aneddoti e ricordi inediti sulla figura leggendaria di Bud Spencer, insieme a fotografie, ricette e lettere del papà.

In occasione dell’uscita del suo prossimo libro Bud. Un gigante per papà, Cristiana ha rilasciato un’intervista al Corriere, nella quale ha raccontato diversi aneddoti inediti ed ha anche approfondito il suo rapporto con Terence Hill, che per lei è come uno zio:

Quando avevo dieci anni ero innamorata di lui, era di una bellezza incredibile, con modi sempre gentili e affabili. Ogni tanto viene a cena a casa di mamma, ci lega un affetto profondo.

Cristiana ha un forte ricordo del padre, tanto che racconta di sentirlo ancora vicino a sé e di come ha impresso tutti quei piccoli gesti che rendeva Bud davvero un gigante buono.

Faceva comparire una moneta dietro il mio orecchio, una volta perfino un pulcino. La cosa più incredibile era quando si infilava una sigaretta accesa nella bocca, e poi l’apriva con la cicca ancora incandescente. Il profumo era inconfondibile, Eau d’Orange Verte di Hermès. Ho continuato a sentirlo anche dopo che se ne è andato.

Cristiana la figlia di Bud Spencer

Cristiana con il suo nuovo libro. Fonte: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Cristiana Pedersoli, la figlia di Bud Spencer