Verissimo, Sara Ricci: quale legame aveva con Paolo Calissano

L'attrice Sara Ricci, ospite nel salottino di "Verissimo", ricorda il suo amico e collega Paolo Calissano

Un rapporto splendido, nato davanti alle telecamere e poi proseguito nella vita di tutti i giorni, con una di quelle amicizie tenere e sincere che sanno scaldare il cuore: questo è il legame che Sara Ricci ha avuto con il suo collega Paolo Calissano, scomparso nei giorni scorsi in circostanze tragiche ancora da chiarire. E, ospite nel salottino di Verissimo, l’attrice ha voluto dedicare a lui parole bellissime.

Sara Ricci, il legame con Paolo Calissano

Attrice di grande talento, Sara Ricci aveva raggiunto il successo sul finire degli anni ’90 partecipando alla soap opera Vivere. Ed è proprio qui che aveva conosciuto il collega Paolo Calissano: lei nei panni di Adriana Gherardi e lui in quelli di Bruno De Carolis, avevano conquistato milioni di telespettatori. La loro storia d’amore sul piccolo schermo si è ben presto trasformata in una solida amicizia nella vita reale. “Siamo stati una coppia molto amata dal pubblico. Tra di noi c’è stato un grande amore del tipo amicale” – ha rivelato Sara nel corso della sua lunga intervista a Verissimo.

Entrambi avevano lasciato la telenovela dopo pochi anni, e da quel momento le loro strade professionali si erano definitivamente separate. Tuttavia avevano mantenuto un rapporto molto bello: “Nell’ultimo periodo ci eravamo un po’ persi, ma fino a qualche anno fa lo incontravo a Roma perché abitavamo nella stessa zona” – ha raccontato la Ricci – “Quando lo vedevo era una gioia e stava bene”. Poi, la terribile notizia. Paolo Calissano è stato ritrovato senza vita nel suo appartamento, e la sua collega è stata una delle prime ad esprimere il suo cordoglio per il tragico avvenimento.

Sara Ricci, il tenero ricordo di Paolo

Sebbene la loro collaborazione professionale si fosse interrotta tanti anni fa, dopo il loro addio alla soap opera Vivere, tra Sara e Paolo è sempre rimasta una sintonia speciale. Per questo, alla notizia della scomparsa di Calissano l’attrice è rimasta profondamente sconvolta: “La morte di Paolo non è stata qualcosa di voluto. So che aveva voglia di riscattarsi. Per lui c’erano anche delle nuove prospettive di lavoro. Recentemente aveva fatto dei provini e stava ottenendo dei risultati” – ha spiegato ai microfoni di Silvia Toffanin.

Sara ha voluto ricordare anche i momenti più difficili dell’attore, a partire dai suoi problemi con la droga. “Paolo è finito in questa situazione perché era depresso. Con me, fuori dal set, si lamentava spesso anche se agli altri si mostrava sempre preparato, lucido e un gentiluomo. Credo che il suo malessere nascesse dai primi anni di vita, a causa dei suoi genitori”. E, per lei, è innegabile l’influenza negativa che avrebbero avuto coloro che aveva vicino: “Sono arrabbiata con le persone che si sono approfittate di lui, sono dei maledetti. Per soldi hanno fatto in modo di circondarlo di determinate sostanze”.

Paolo Calissano, i sospetti sulla sua morte

Paolo Calissano è stato rinvenuto privo di vita nel suo appartamento, la sera del 30 dicembre 2021. A trovarlo è stata la sua ultima compagna, Fabiola Palese: proprio lei ha sollevato i primi sospetti sulla presunta causa della morte dell’attore. L’overdose di farmaci è stata accidentale o si è trattato di un suicidio? Nell’attesa dei risultati dell’autopsia, Fabiola ha rivelato che Paolo non aveva alcun motivo per voler togliersi la vita, seppure fosse ancora depresso. Anche suo fratello Roberto ha ammesso i propri dubbi: “Sono convinto che abbia pasticciato con i farmaci, ma non si è suicidato” – ha ammesso.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verissimo, Sara Ricci: quale legame aveva con Paolo Calissano