Orgasmo femminile, cosa lo favorisce

Grazie alla conoscenza del proprio corpo, alla concentrazione e all'attenzione all'alimentazione, raggiungere l'orgasmo vaginale può risultare più facile

L’orgasmo femminile è da sempre un mistero affascinante per chiunque, anche per coloro che si occupano dei risvolti medico – scientifici del sesso.

Quando si parla della sessualità delle donne, è importante ricordare che esistono diverse tipologie di orgasmo: quello clitorideo, quello anale e l‘orgasmo vaginale. Il terzo più degli altri è legato a tanta curiosità ma anche a numerosi falsi miti. Esistono pure diverse certezze o, per meglio dire, fattori che sono in grado di favorire il raggiungimento del picco del piacere.

In questo novero è possibile includere l’allenamento dei muscoli del pavimento pelvico. Punto di riferimento fondamentale al proposito sono gli esercizi di Kegel, che prendono il nome dal ginecologo statunitense Arnold Kegel. Da eseguire in un ambiente tranquillo, prevedono la contrazione dei suddetti muscoli, in minima parte volontari, e il loro successivo rilascio. L’esercizio va eseguito in posizione sdraiata, contraendo i muscoli per tre secondi e rilasciando sempre dopo aver contato fino a 3.

Un altro fattore che favorisce il raggiungimento dell’orgasmo riguarda la mente. Oggi come oggi, presi come siamo da tantissimi impegni e pensieri spesso non salutari, li portiamo con noi anche in momenti speciali, come per esempio quelli dedicati al sesso. L’incapacità di concentrarsi in tali situazioni – causata spesso dalla presenza dello smartphone acceso nelle immediate vicinanze – non favorisce certo il raggiungimento dell’orgasmo!

Essenziale è ovviamente anche la conoscenza del proprio corpo, che si costruisce letteralmente non solo con le esperienze sessuali vissute assieme ai propri partner, ma pure con l’ausilio di sex toys. In questi casi, è opportuno concentrarsi a fondo non solo sulle sensazioni globali, ma su ogni singola reazione del corpo. Questo significa, per esempio, fare molta attenzione ai respiri e a come cambiano dal punto di vista dell’intensità e della durata.

Quando si discute dei fattori che favoriscono l’orgasmo femminile, è basilare citare anche l’alimentazione e, in particolare, l’assunzione di cibi che stimolano la secrezione dell’ormone dopamina. Decisivi a tal proposito sono gli alimenti caratterizzati dalla presenza di acidi grassi omega 3.

Se si ha intenzione di mangiare con lo scopo di incentivare il raggiungimento dell’orgasmo, è bene fare attenzione alla secrezione di serotonina da parte dell’organismo. Troppa può infatti comportare effetti negativi sul piacere sessuale. Per evitare questa conseguenza, è opportuno moderare l’assunzione di caffeina e ginseng, ma anche diminuire il numero di sigarette fumate (smettere definitivamente sarebbe il massimo).

Orgasmo femminile, cosa lo favorisce