Prurito intimo: sintomi, cause e rimedi

Il prurito intimo dell'uomo può essere provocato da una moltitudine di fattori, il più dei quali di natura batteriologica. Di seguito tutti i dettagli utili

Il prurito intimo dell’uomo è causato da una poca cura igienica della zona intima del proprio corpo. Come hanno dimostrato diversi testi di laboratorio, la maggior parte degli uomini che non si sono lavati frequentemente e/o con dei detergenti appositi, hanno avuto un’infezione batterica. Il prurito intimo dell’uomo è chiamato nel campo medico con il nome di Tinea Cruris. Altresì, è possibile sentire che il prurito in zona intima dell’uomo corrisponda a un’infezione della Candida maschile. Ma più precisamente, di cosa si tratta?

La Candida è un microorganismo invasivo di tipo fungino. Pertanto, quando avviene un’infezione seguita dal prurito intimo dell’uomo, si sviluppano tutte le caratteristiche tipiche di un’infezione fungina. In particolare, si può sentire un odore sgradevole, l’uomo è ossessionato dalla voglia di grattarsi nella zona intima e i normali detergenti non aiutano più a eliminare l’infezione. Inoltre, l’infezione della Candida maschile può essere di 3 livelli d’intensità. L’intensità acuta, la più alta, quando si tratta di un’infezione con una sintomatologia sempre presente, forte e molto accentuata. In questo caso il prurito intimo dell’uomo è così forte, che è impossibile non grattarsi.

Vi è, inoltre, l’infezione cronica da Candida maschile. I sintomi qui sono meno accentuati; d’altro canto l’infezione si sviluppa più lentamente e copre un raggio di tempo molto più vasto. Infine, vi è l’intensità ricorrente. Si tratta di un’infezione di bassa potenza, a cui è possibile rimediare lavando bene le parti intime maschili con dei detergenti antimicrobici. Per rimediare ai problemi di alta intensità, in commercio sono stati immessi diversi rimedi.
La Candida maschile, a differenza di quanto si pensi, attacca solo la parte cutanea situata intorno al pube. Altresì, il prurito intimo dell’uomo potrebbe essere causato dalla scabbia e dai pidocchi.

Per prevenire l’infezione, viene consigliato di lavare spesso quella zona del corpo. Tuttavia, solo nel caso dell’infezione da Candida maschile sarà possibile individuare intorno alla zona del pube l’arrossamento, delle piaghe e persino delle piccole eruzione della cute, ovviamente di un colore rosso acceso. Se si nota di avere spesso il prurito nella zona dell’inguine nonostante ci si lavi molto con i giusti detergenti, sarà meglio rivolgersi a uno specialista medico.

Prurito intimo: sintomi, cause e rimedi