Re Carlo, primo Natale a Sandringham senza la Regina. I decori dei Palazzi

Il Sovrano si prepara al suo primo discorso alla nazione, mentre le residenze Reali vengono addobbate a festa con alberi, ghirlande e migliaia di luci

Re Carlo è pronto a festeggiare il suo primo Natale sul trono, ma sarà anche il primo senza sua madre, la defunta Regina Elisabetta II, scomparsa lo scorso settembre. Se l’intera famiglia è in tumulto e sono numerosi i contrasti, i sudditi inglesi si augurano che questa festività possa raffreddare gli animi e scaldare i cuori. Del resto, Carlo è pronto a rispettare tutte le tradizioni di sua madre, come annunciato in una nota di Palazzo, dalle vacanze a Sandringham ai castelli ricchi di decorazioni, molte delle quali sono state ultimate proprio questa settimana.

Carlo rispetta le tradizioni della Regina Elisabetta

I piani natalizi della Famiglia Reale e di Re Carlo sono stati ufficialmente confermati da Buckingham Palace. Il Sovrano e sua moglie, la Regina consorte Camilla, trascorreranno il periodo natalizio a Sandringham, rispettando le tradizioni tanto care a Elisabetta II. Questo sarà il primo Natale senza di lei, un momento molto triste per tutta la famiglia, che sta anche passando un periodo difficile per i tanti contrasti interni.

Quello a Sandringham segna anche il ritorno al classico festeggiamento della Famiglia Reale nella tenuta di Norfolk, dopo due anni di stop a causa della pandemia. Non si sa ancora chi li raggiungerà, ma di certo non mancheranno il Principe William, Kate Middleton e i loro tre bambini, George, Charlotte e Louis.

Sandringham era un luogo molto caro alla Regina Elisabetta anche perché, nelle sue stalle, sono ospitati un gran numero di cavalli della scuderia Reale. Non mancherà il rito della messa mattutina nella parrocchia del posto, il successivo saluto ai sudditi che si accalcano lungo le strade la mattina di Natale, e il pranzo in famiglia, che solitamente ha come portata principale il tacchino ripieno.

Ancora un mistero la presenza del Principe Harry e di Meghan Markle con i loro figli, Archie e Lilibet Diana, ma sarebbe forse ormai inatteso il loro arrivo, persino per questa festa così importante.

Intanto, Re Carlo ha iniziato le prove generali del suo primo discorso natalizio alla Nazione, che non andrà in onda in diretta, ma verrà registrato, una scelta insolita ma che segna l’era di cambiamenti del nuovo Sovrano.

Le decorazioni natalizie nei Palazzi Reali

Intanto, nelle residenze Reali, è tutto pronto per il Natale. A partire dal Castello di Windsor, che è stato trasformato per le festività, con un albero alto circa sei metri nella St George’s Hall, e decorato con tremila luci e centinaia di nastri viola. Eleganti e regali gli alberi distribuiti nei vari Palazzi, nei quali, uno staff di quattro membri del Royal Collection Trust (per ogni Castello), ha lavorato per due giorni senza sosta per addobbare gli alberi, come avvenuto anche nella residenza Reale del Berkshire.

I turisti che visitano le aree aperte al pubblico di queste abitazioni vedranno le stanze trasformate con alberi luccicanti, luci scintillanti e ghirlande festive. Una chicca è l’angelo, fatto interamente a mano, che si trova in cima all’imponente abete Nordmann di St George’s Hall, proveniente dal vicino Windsor Great Park.

I membri della Royal Collection Trust hanno scelto il tema, i colori e gli addobbi di quest’anno come di consueto.