Re Carlo sempre più in basso: la tradizione infranta per una seconda luna di miele

Il Sovrano e Camilla non sono tornati subito a lavoro dopo Natale e non hanno rispettato l'usanza della Regina Elisabetta, scatenando le polemiche

Continuano le vacanze di Re Carlo e della Regina consorte Camilla, e questo sembra non piacere affatto agli inglesi, per vari motivi. Quella che sembra una vera e propria seconda luna di miele per la coppia reale, infrange una tradizione della Regina Elisabetta, e sembra inopportuna in un momento così delicato per il paese e a pochi mesi dall’inizio del nuovo mandato del Re. Insomma, anche in vacanza il povero Carlo attira solo critiche.

“Una meritata vacanza”: l’annuncio di Re Carlo che non piace agli inglesi

Dopo il Natale a Sandringham, nel Norfolk, Re Carlo e la Regina Consorte Camilla sono atterrati all’aeroporto internazionale di Aberdeen, per trascorrere dei giorni nella loro casa di Birkhall, a Royal Deeside. La coppia ama particolarmente questa tenuta, che considera la loro “casa coniugale“.

Proprio tra queste mura, lontani da occhi indiscreti, nella campagna inglese, Carlo aveva chiesto la mano di Camilla, nei primi anni 2000, e, dopo le nozze, nel 2005, vi hanno trascorso il viaggio di nozze, senza mai spostarsi o uscire. Non potendoci tornare spesso, e essendo “finalmente” Re e Regina, i due considerano questa come una seconda luna di miele.

Una meritata vacanza e pausa dagli impegni” hanno titolato alcuni tabloid, facendo riferimento ai mesi frenetici appena trascorsi, tra la scomparsa della Regina Elisabetta, i primi mesi sul trono, e la faccenda Harry e Meghan. Eppure, gli inglesi la pensano diversamente, e hanno storto il naso davanti a queste parole.

In mesi così difficili per il Regno Unito, politicamente e economicamente, non è certo il momento di allentare la presa, Carlo dovrebbe essere impegnatissimo e non godersi le vacanze con sua moglie.

Come fa sbaglia, verrebbe da dire, perché ormai il nuovo Sovrano viene quotidianamente bersagliato, ad ogni mossa o parola, detta o presunta. Agli inglesi Carlo non piace, e non perdono occasione per sottolinearlo.

Carlo infrange una tradizione e peggiora la sua situazione

I britannici, inoltre, sono molto affezionati ad ogni tradizione della Famiglia Reale, e con questo viaggio Re Carlo ne ha infranta una molto cara alla Regina Elisabetta: infatti lei era solita restare nel Norfolk sino a metà febbraio, proprio dove trascorreva il Natale con il resto della famiglia.

Suo figlio, invece, terminate le festività, è volato altrove, nel suo nido d’amore con Camilla, dove, in ginocchio, le aveva chiesto di sposarlo. Un gesto romantico, certo, ma che non piace ai suoi sudditi, che l’avrebbero voluto, almeno questo primo anno, fedele alle tradizioni di sua madre.

Una polemica sterile, ma che contraddistingue gli inglesi che vivono un senso di possesso verso la Famiglia Reale: se da una parte possiamo capire il nervosismo per le vacanze prolungate, non ha senso adirarsi perché queste si svolgono in una location invece che in un’altra.

Insomma, anche il 2023 è iniziato sotto una cattiva stella per Re Carlo, tra beghe familiari e attacchi di ogni sorta, e che certamente sarà sempre più colpito nei prossimi mesi, in vista della cerimonia di incoronazione prevista per il 6 maggio. Ci arriverà tutto intero o le polemiche debiliteranno la sua figura già in bilico?