Uomini come pupazzi in balia delle donne e dell’amore

Ci sono uomini disposti a tutto pur di assecondare la volontà delle proprie compagne. E quando questo accade si trasformano in vittime d'amore, esattamente come noi

In un modo utopico, che probabilmente non vedremo mai, uomini e donne riusciranno a vivere alla pari sotto ogni punto di vista. Le differenze di genere saranno annullate e ogni rapporto, di qualsiasi entità esso sia, potrà essere considerato paritario ed equilibrato.

Nel mondo che viviamo oggi, però, in cui tutto ciò che osserviamo sembra il contrario di quello che pensiamo e viceversa, le cose non vanno così. Non vanno così le relazioni, quelle che sogniamo di vivere da sempre e che poi si trasformano nello spettro spaventoso delle favole che ci hanno tenuto compagnia da bambine.

E non vanno non perché è colpa degli uomini, che sono diventati il capro espiatorio di ogni cuore infranto su questa terra, ma perché siamo lontani da fare nostro il dono dell’equilibrio, personale e condiviso. Così ecco che, a discapito di quanto si può pensare, anche la controparte maschile può ritrovarsi ad avere a che fare con problemi di cuore e atteggiamenti autoritari e dispotici detenuti dalla controparte femminile.

L’uomo propone e la donna dispone

Oggi parliamo di uomini, uno degli argomenti prediletti che infiamma le conversazioni al bar tra le amiche. In questo caso, però, non sono loro i traditori e gli egoisti e neanche i maschilisti della situazione. Sono delle vittime in balia dell’amore, esattamente come lo siamo state noi più e più volte.

Sono l’incarnazione vivente del vecchio detto L’uomo propone e la donna dispone. Poche parole che descrivono in maniera calzante equilibri di coppia inesistenti, o comunque molto diversi da quelli che appartengono alla società in cui viviamo, nella quale il ruolo della donna è subordinato a quella dell’uomo.

E invece succede. Accade che il potere, nella coppia, venga affidato esclusivamente alla donna. Succede che lei se lo prende trasformando completamente il suo partner di vita in una sorta di marionetta che si muove solo se è lei ad alterare i fili. Non che lui non possa fare niente, s’intende. L’uomo può sempre proporre, o almeno può provarci, ma sarà sempre la donna a decidere il da farsi.

Il commento di Luciana, una nostra lettrice

Uomini in balia delle donne

Nell’immaginario collettivo, improntato su una società maschilista che è sopravvissuta per secoli, sembra quasi impossibile immaginare un uomo sottoposto al volere di una donna. E invece basta guardarci intorno per scoprire che questa è una cosa che accade più spesso di quanto possiamo immaginare.

Vi sarà capitato di conoscere uomini che hanno rinunciato a una passione su richiesta della fidanzata di turno o della moglie. O di guardare persone che si allontanavano dagli amici o dalla famiglia perché non vanno a genio alla partner. E che dire di quel vostro caro amico che, da un giorno all’altro, ha smesso di scrivervi e di chiamarvi perché la sua compagna glielo impediva per gelosia?

In casi più estremi, ma reali, gli uomini si allontanano anche dai figli e dai genitori per assecondare i desideri taciti e le volontà delle donne che hanno al loro fianco. Niente di nuovo vero?

E forse chissà, avendo davanti a voi queste istantanee di vita avete desiderato anche voi avere al vostro fianco un uomo così, disposto a fare di tutto per voi. Ma non fatelo, perché questo non è amore, anche se sembra averne le sembianze. Perché quando ci annulliamo per qualcuno, indipendentemente dal sesso di appartenenza, abbiamo smesso di capire l’amore.