Festa della mamma: 10 lavoretti creativi e originali da fare insieme

Se la creatività latita, ecco 10 lavoretti da fare per la festa della mamma, adatti a tutte le età

Giorgia Marini Blogger e Content Editor Mamma Blogger, stop. Annata 1977, stop. Razza Caucasica, come direbbero in un poliziesco americano, stop. Status pro-tempore molto incasinata, stop.

Come ogni anno, sta arrivando la festa della mamma! Se, da un lato, ci sono papà che tremano all’idea di non poter chiedere l’aiuto da casa, nel momento del fai da te, è anche vero che i lavoretti da fare per la festa della mamma possono svelarsi preziosi, per scoprire passioni e nuove abilità ma, soprattutto, per trovare nuovi modi di trascorrere tempo creativo e divertente con i propri figli.

Premesso ciò, non esiste mamma al mondo che si offenda all’idea di una bella colazione a letto, tra cappuccino, dolcetti, lavoretti fatti a mano e uno scontrino di cortesia, sotto il piattino. Così, giusto per buttarla lì!

La festa della mamma ha radici antiche e viene celebrata in date diverse, a seconda dei Paesi. Lo sanno anche i muri, ma repetita iuvant, in Italia la data coincide con la seconda domenica di maggio.

Da tradizione, i piccoli realizzano lavoretti per la festa della mamma in molte scuole, già dal nido, e questo rende a tutti la vita più semplice ma, se così non fosse, e steste cercando idee creative per la festa della mamma, ecco 10 lavoretti adatti a bambini di tutte le età.

Qualche consiglio prima di cominciare

  1. Ciò che conta è il divertimento, non la riuscita. Per questo motivo, non ci dobbiamo sostituire ai piccoli per rendere il lavoretto una creazione perfetta. Piuttosto, sosteniamoli ed aiutiamoli solo nei passaggi più delicati. I piccoli sono orgogliosi di quello che creano, se il lavoretto è fatto con l’aiuto dell’adulto, senza che questo si sostituisca a lui.
  2. Se a scuola si stanno affrontando temi come la sostenibilità, il classico riciclo: continuare su questa strada può rappresentare, per il bambino stesso, l’opportunità di consolidare concetti importanti appena appresi.
  3. Una buona strada da cui partire, se siamo a corto di idee, è concentrarci su ciò che piace più alla mamma.

Così come ci ricorda Valeria Loretti, conosciuta sul web come La Zia Vale, creativa ed ideatrice di laboratori per bambini:

Nello svolgere insieme i lavoretti, ricordiamoci che l’obiettivo principale non è realizzare un’opera d’arte, ma divertirsi. In quanto adulti, possiamo imparare dai bambini a viverci di più nel momento presente, concentrandoci su ciò che stiamo facendo in modo svincolato dal risultato finale. Il gioco è libertà di sperimentare. E se nel corso dell’attività i bambini volessero modificare qualcosa o aggiungere un elemento, lasciamoli fare, mostriamoci collaborativi nel trovare una soluzione comune. Ne usciremo entrambi arricchiti.

Lavoretti per le mamme che amano l’arredo

Per le mamme sempre alla ricerca di piccoli cambiamenti in casa – non c’è donna che, almeno una volta l’anno, non sposti la poltrona dal lato opposto della stanza, illudendosi di aver dato una “rinfrescata” alla casa -,  due idee carine e non troppo complicate sono:

Ghirlanda da letto

Materiali:

  • Filo tipo spago (se possibile, colorato)
  • Forbici
  • Nastro adesivo da parete oppure chiodini
  • Mollette piccole (si possono acquistare direttamente decorate, oppure, per chi ha piacere, è possibile abbellirle  e colorarle a proprio gusto, attaccando anche  piccoli elementi decorativi come quelli in feltro)
  • Foto (le polaroid sarebbero perfette)
  • Opzionale: per rendere il lavoretto per la mamma ancora più bello, si può acquistare una serie di piccole lucine, da sistemare attorno allo spago.

Realizzazione: il procedimento è intuibile ed assai semplice, per questo si tratta di un lavoretto per la festa della mamma realizzabile da tutta la famiglia. Ognuno potrà dare il proprio contributo, in base alle propria abilità e alla propria età.  Una volta appurate quante foto si vogliono usare, si decide la lunghezza dello spago e  lo si taglia. Le foto verranno fermate dalle mollette e la ghirlanda verrà appesa tramite nastro adesivo o chiodini, sopra la testata del letto. Un piccolo consiglio, per rendere il lavoretto più romantico, è quello di scegliere foto in grado di raccontare una storia, ad esempio ripercorrendo le varie fasi della gravidanza della mamma.

Ghirlanda da porta

Materiali:

  • Piatto di carta colorato
  • Pirottini di carta colorati (quelli per i muffin)
  • Fogli di carta colorati
  • Forbici
  • Colla vinilica
  • Colori a piacere

Realizzazione: qui è necessario, più volte, l’intervento di un adulto. Una volta ritagliato il piatto, in modo da usare solo il cerchio esterno, e tagliati anche i fogli colorati in piccole forme geometriche, i passaggi successivi possono essere svolti tranquillamente dai piccoli. I bambini, dopo aver rivoltato i pirottini (come ad emulare le corolle dei fiori), li attaccheranno al piatto, con la colla vinilica,. Nei pirottini, o tra di essi, si incolleranno le forme ritagliate. Al centro del pirottino, si può usare un pennarello dorato, per riprodurre i pistilli. Per i più abili, si possono aggiungere anche gli steli, usando strisce verdi e foglie riprodotte dal cartoncino. La creazione potrà essere appesa alla porta tramite spago oppure potrebbe anche essere usata come centrotavola.

Lavoretti per le mamme che amano la moda

Per le mamme che amano indossare qualcosa fatto dai piccolini, anche in questo caso le idee sono due, entrambe realizzabili in modalità basica o più complessa:

T-shirt personalizzata

 Materiali:

  • Una t-shirt bianca
  • Colori a piacere tra pennarelli o tempere
  • Matita nera o Pennarello dalla punta sottile

Realizzazione: Il procedimento, di sicuro divertimento, è facile ed in base all’età dei bambini si possono realizzare magliette personalizzate di diverso genere. Da quelle con il semplice tratto del palmo della mano, ad un disegno vero e proprio, sino a delle parole stilizzate. L’adulto può aiutare il bambino, più bravo e propenso a colorare che a disegnare, nella realizzazione dei tratti principali, tramite matita o pennarello. Per i più grandicelli, una bella idea aggiuntiva, potrebbe essere quella di realizzare due o più t-shirt personalizzate, uguali fra loro, una per la mamma ed una per ciascun figlio, in modo da ricreare ed indossare un capo mini-me unico ed irripetibile.

Collana con la Pasta

Materiali:

  • Pasta cruda
  • Colori a tempera
  • Sacchetti di plastica, tipo quelli da frigo
  • Carta da forno
  • Filo elastico o spago

Realizzazione: A seconda dell’età dei bambini, si possono creare collane differenti, anche con materiali simil preziosi e piccolissimi. Questa proposta, invece, è la versione più semplice, che permette anche il coinvolgimento dei piccoli, senza temere che possano mettere in bocca elementi dalle dimensioni ridotte. Per prima cosa, occorre mettere nella busta di plastica la pasta scelta, versando il colore da abbinare. Dopo aver chiuso la busta, la si agita al fine di colorare tutto il suo contenuto. In seguito, si versa la pasta sulla carta da forno e la si lascia asciugare. Si può ripetere il procedimento con più colori, per una collana variopinta. In base al tipo di pasta scelta, si può infilare il filo all’interno dei buchini, come si trattasse di perline, oppure legarlo al centro della pasta, se si usano le farfalle o formati simili. Per un effetto più completo, se i bambini sono in grado, tra una pasta ed un’altra, si possono aggiungere elementi più leggeri, come piccole piume.

Lavoretti per le mamme che amano la scrivania

Per le mamme che lavorano in ufficio (in questo momento pandemico, una chimera), realizzare e regalare loro dei lavoretti, per riempire di colore ufficio e scrivania, è una bella opzione. Ecco le due proposte:

Portapenne a tema animale

Materiali:

  • Bottiglia di plastica
  • Forbici
  • Tempere
  • Pennarelli dalla punta sottile
  • Cartoncini colorati

Realizzazione: il procedimento richiede l’aiuto di un adulto e, nel complesso, è già un lavoretto per bimbi più grandi. Per prima cosa, si deve tagliare la bottiglia di plastica, a circa 12 centimetri dalla base. Successivamente, con la tempera si colora la bottiglia, internamente ed esternamente, del colore dell’animale che si vuole realizzare. Mentre la tempera si asciuga, si ritaglia il cartoncino colorato per realizzare orecchie, occhi, coda, zampe e, dopo averli definiti con i pennarelli, si incollano alla bottiglia ormai asciutta. Per una riuscita più precisa, si possono anche acquistare direttamente i piccoli elementi, come occhietti, nasini etc, facilmente reperibili sia on line che nei negozi.

Copertina per agenda o quaderno

Materiali:

  • Carta da pacchi o Stoffa
  • Pietre colorate
  • Pennarelli
  • Colla o nastro adesivo trasparente
  • Forbici

Realizzazione: Questo lavoretto per la festa della mamma prevede un’attività più complessa, certamente più adatta a bambini della primaria. Se proprio si volessero coinvolgere i piccoli, la presenza e l’intervento dell’adulto sarebbero d’obbligo. Dopo aver scelto il tipo di materiale da voler usare, scampolo di tessuto o carta da pacchi, si deve provvedere al taglio. Per prima cosa, si devono prendere le misure dell’agenda o del quaderno che si vuole foderare, poi, il materiale va ritagliato in modo da far avanzare 1 o 2 cm all’ estremità. Queste ultime vengono fissare all’agenda attraverso colla o nostra adesivo, in base al materiale usato. Se si usa la stoffa, si può arricchire la copertina con l’aggiunta di un nastro o di bottoni, che ne riprendano i colori. Se si usa la carta da pacchi, la copertina si può arricchire con diversi tipi di accessori: etichette (da stampare o acquistare) stickers, piccole pietre colorate autoincollanti, disegni dei bambini ritagliati, come per un effetto patchwork.

Se queste idee per la festa della mamma non vi hanno convinto o non sono adatte all’età dei vostri bambini, eccovene altre quattro.

Lavoretti da fare per la festa della mamma, proposte da La Zia Vale

Anelli di alluminio

“Per le mamme che preferiscono le parure ai bouquet, ecco un’idea regalo a tema, e a costo zero: gli anelli di allumino. Ve ne propongo di due tipi, uno più sottile, l’altro più vistoso”.

 Materiali per anello sottile:

  • Carta stagnola (alluminio) o carta argentata dei cioccolatini
  • Pastina colorata o perline

Materiale per anello vistoso:

  • Carta stagnola (alluminio) o carta argentata dei cioccolatini
  • Carta colorata
  • Colori
  • Forbici
  • Colla

Realizzazione: Per l’anello sottile, arrotoliamo e pressiamo l’alluminio fino a creare la struttura della fedina. Infiliamo nella struttura, appena creata, un paio di perline (anche della pastina bucata un po’ grossa può andar bene). Chiudiamo l’anello alla misura desiderata. Per l’anello vistoso, ripieghiamo un rettangolo di alluminio più volte, fino a formare una fascia. Disegniamo una “pietra preziosa” sulla carta colorata e la ritagliamo per poi incollarla sulla fascia creata. Fissiamo la fascia alla misura desiderata e l’anello è pronto!

BONUS: Può essere anche un’ottima attività da proporre durante una festa a tema Principesse.

Portachiavi Fiorito

“Ecco un’idea alternativa per celebrare la Festa della Mamma: realizzare un portachiavi fiorito, con della lana. Questo lavoretto richiede un livello di manualità un po’ più “avanzato”.

Materiali:

  • Lana colorata
  • Anello portachiavi
  • Forbici
  • Forchetta

Realizzazione: Arrotoliamo la lana intorno ai rebbi della forchetta, leghiamo al centro e tagliamo sui lati, per formare un pon-pon. Rifiniamo le parti più sporgenti per dargli una forma arrotondata, avendo cura di lasciare lunghi i due fili usati per il nodo centrale. Ripetiamo per il secondo pon-pon. Annodiamo tre fili di lana verde, lunghi circa 20 cm, all’anello, lavorandoli a treccia. Aggiungiamo, a distanza di circa 2 cm dall’anello, uno dei pon-pon, inserendo i fili più lunghi nella lavorazione a treccia. Aggiungiamo nello stesso modo, a 2 cm dal primo, anche il secondo pon-pon. Proseguiamo con la treccia per altri 2 cm. Annodiamo i fili e inseriamo una delle 3 estremità in una matassina di lana verde, che fisseremo con un nodo. Tagliamo la matassina al fondo, regolando le lunghezze, ed ecco pronto il portachiavi fiorito!

BONUS: La realizzazione di questo portachiavi è un esercizio perfetto per allenare la motricità fine. Realizzato con i fiori gialli, come nella foto, può essere un’ottima idea regalo anche per la Festa della Donna, richiamando la mimosa.

Le foglie segnalibro

“Ecco il regalo ideale per una mamma amante dei libri e della natura: le Foglie Segnalibro. In passato, ho provato ad utilizzare le foglie vere ma, con il tempo, seccando, tendevano a sbriciolarsi. Così ho pensato di realizzarne una versione long lasting, che potesse resistere a numerose letture.”

Materiali:

  • Cartoncino (va benissimo anche di recupero)
  • Bastoncini del gelato
  • Tempere
  • Pennarello
  • Forbici
  • Colla vinilica

Realizzazione: disegniamo, sul cartoncino, delle foglie di specie diverse, le coloriamo e le ritagliamo. Su ciascun bastoncino, scriviamo il nome di una delle piante scelte. Incolliamo ogni foglia al bastoncino corrispondente.

BONUS: Oltre ad aver realizzato un regalo particolare per la propria mamma, i bambini avranno l’occasione di familiarizzare con le diverse tipologie di foglie, così da poterne riconoscere le piante.

Il giardino di tulipani

“Per le mamme amanti dei fiori e anche per quelle che non sono propriamente dotate di pollice verde, possiamo realizzare un giardino di tulipani. Niente terra sparsa per casa! Sarà sufficiente conservare i cilindri interni dei rotoli di carta igienica per realizzare una graziosa aiuola, tutta con materiali di recupero”.

Materiali:

  • Minino 3 Cilindri interni dei rotoli di carta igienica
  • Cartoncino (anche questo può essere di recupero)
  • Carta gialla (o bianca da colorare)
  • Tempere
  • Forbici
  • Colla
  • Nastro adesivo

Realizzazione: dipingiamo e ritagliamo i nostri cilindri di cartoncino per dar loro la forma dei tulipani. Ritagliamo dalla carta gialla per i pistilli e li applichiamo all’interno dei tulipani con del nastro adesivo. Uniamo i tre tulipani tra loro usando del nastro adesivo e prendiamo le misure per realizzare la staccionata. Ritagliamo dal cartoncino la staccionata e la dipingiamo. Fissiamo la staccionata ai tulipani con della colla ed ecco pronto il nostro giardino!

BONUS: L’aiuola così realizzata potrà essere utilizzata anche come grazioso centro tavola, oppure, chiudendo anche il fondo dei cilindri, potranno essere inseriti dei cioccolatini all’interno dei fiori, per una sorpresa ancora più dolce.

Ed eccoci arrivati alla fine. Dopo questi 10 lavoretti da fare per la festa della mamma, non rimane che un’ultima idea. Per un 9 maggio più speciale, si potrebbe pensare ad una colazione a più mani, fuorché quelle della festeggiata, of course! Il papà (o chi per lui) insieme al piccolo o ai piccoli di casa, potrebbe preparare dolcetti semplici, dai pancakes ad una ciambella, e portare la colazione a letto alla mamma. È bene sapere che ella farà finta di dormire, per cui è vietato saltare sul letto e alzare le tapparelle prima delle 9.30/10.00. Se si possiede un giardino o una terrazza con fiori, si potrebbe abbellire il vassoio con un fiore reciso dal vaso.

Last but non least: è severamente vietato dimenticarsi della ricorrenza. Potrebbe essere inserito fra gli elementi a carico in una eventuale causa di divorzio!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Festa della mamma: 10 lavoretti creativi e originali da fare insieme