Piccoli infortuni: ecco il kit per il pronto soccorso dei bimbi che si dovrebbe avere sempre in casa

Cerotti, pomate, qualche medicinale: ecco tutto quello che è bene avere a portata di mano per le piccole emergenze

Può capitare spesso che un bambino, dentro casa come fuori, subisca qualche piccolo infortunio: sbucciature, taglietti e lividi, specie se il bimbo è molto vivace, sono quasi inevitabili. È quindi bene avere in casa un piccolo kit di pronto soccorso, per intervenire tempestivamente in caso di necessità.

Ma cosa non può assolutamente mancare, nella valigetta dei medicinali e dei medicamenti per i nostri figli? Per “costruirlo”, dobbiamo pensare a ciò che un bambino è abituato a fare: correre, saltare, giocare col pallone, andare in monopattino o in bicicletta. Perché, in fondo, gli infortuni più comuni per un bimbo sono quelli: scivolate, cadute. Sono quindi le lesioni di piccola entità, quelle su cui bisogna intervenire: basta avere una scatola di latta (da scegliere magari insieme al proprio figlio) da tenere in bagno, e da portare con sé nello zaino o in auto in caso si esca, per poter contenere piccole perdite di sangue e disinfettare le ferite.

Un buon kit di pronto soccorso per i bambini dovrà infatti contenere dei cerotti (meglio ancora se colorati, oppure decorati coi personaggi del loro cartone animato preferito), un disinfettante senza alcool con qualche batuffolo di cotone, un igienizzante per le mani (da utilizzare prima di trattare la ferita del piccolo), garze e nastri elastici con cui fermarle, una crema per le contusioni, una per le scottature e anche una per le punture d’insetto. E poi forbici, pinzette, e un piccolo asciugamano.

Se non si dispone poi di un armadietto per le medicine, nel proprio kit di pronto soccorso bisognerà andare ad inserire anche quelle: paracetamolo, cortisone per eventuali reazioni allergiche, uno sciroppo per la tosse, un collirio, qualche bustina di zucchero per fornire energie in caso di capogiri, fermenti lattici e un rimedio per la dissenteria. Se si viaggia spesso, anche un braccialetto contro il mal d’auto e il mal di mare può fare comodo. Oltre, ovviamente, a tutti i farmaci eventualmente prescritti dal medico per i casi specifici.

Avere un kit di pronto soccorso ordinato, e rifornito di tutto, permette infatti di intervenire velocemente in caso il bambino si faccia male, evitando di dover cercare i singoli rimedi mentre, magari, è in preda al pianto o molto spaventato. Ovviamente, in caso di infortuni più seri bisognerà sempre rivolgersi ad un medico o al pronto soccorso.

Piccoli infortuni: ecco il kit per il pronto soccorso dei bimbi che si...