La gravidanza: ventitreesima settimana

La ventitreesima settimana di gravidanza porta con sé le prime contrazioni. Il piccolo si muove molto e la mamma sente il parto più vicino

Nella ventitreesima settimana la donna è già entrata nel sesto mese di gravidanza. In questo periodo inizia a sperimentare le contrazioni di preparazione al parto e a soffrire di insonnia, a causa dei cambiamenti ormonali e delle piccole ansie che di solito compaiono in questo periodo della gestazione. Può essere particolarmente utile praticare ogni giorno 10-20 esercizi di Kegel per rafforzare le pareti della vescica ed evitare di andare al bagno troppo spesso.

I sintomi della ventitreesima settimana di gravidanza

Nella ventitreesima settimana di gravidanza il seno della mamma inizia a diventare più dolente poiché si sta preparando all’allattamento. L’attività eccessiva della tiroide provoca un aumento della temperatura, il cuore della donna incinta batte più veloce e la sudorazione aumenta. Uno dei sintomi più frequenti di questo periodo sono le contrazioni di Braxton Hicks. Si tratta di contrazioni indolori che consentono all’utero di adattarsi al feto e predisporsi al parto. A provocarle è l’ingrossamento dell’utero, ma anche i primi movimenti del piccolo, sforzi eccessivi oppure disturbi intestinali, come diarrea o stitichezza. Solitamente si tratta di episodi sporadici, ma se diventano più frequenti e sono accompagnati da perdite di sangue, è necessario contattare il proprio ginecologo, descrivendo la frequenza e i sintomi.

Com’è il bambino nella ventitreesima settimana di gravidanza

Gravidanza ventitreesima settimana

In questa settimana di gravidanza il bambino misura 27 centimetri e pesa 430 grammi. Il bimbo ora somiglia ad una persona in miniatura e ogni mese raddoppia il proprio peso. Dorme molto e lo spazio per muoversi è sempre meno. Nonostante ciò il piccolo compie ogni mezz’ora fra i 20 e i 60 movimenti. Il cervello continua a svilupparsi e vengono prodotte oltre 250mila divisioni al minuto fra le cellule nervose. Per la prima volta apre gli occhi e le palpebre si aprono e si chiudono. La pelle è particolarmente grinzosa e rugosa e a proteggerla dalla disidratazione c’è una lanugine. Il bambino si succhia il pollice e continua a bere il liquido amniotico ricco di sostanze nutritive e zuccheri.

Per altre informazioni sulla gravidanza leggi anche:
La gravidanza: ventiquattresima settimana
La gravidanza: venticinquesima settimana
La gravidanza: ventiseiesima settimana
La gravidanza: ventisettesima settimana
La gravidanza: ventottesima settimana

La gravidanza: ventitreesima settimana
La gravidanza: ventitreesima settimana