Bambini al sole: regole e consigli

Quando si espongono i bambini al sole è fondamentale rispettare alcune regole per evitare problemi: ecco un decalogo

I bambini, proprio come gli adulti, dovrebbero godersi i benefici del sole, soprattutto d’estate. L’importante è, come sempre, seguire alcune regole importanti e i consigli degli esperti.

La pelle dei neonati infatti è particolarmente delicata e non produce velocemente la melanina, il pigmento che ha la funzione di proteggere l’epidermide dall’azione dei raggi UV, per questo motivo è importante che i bambini al di sotto di un anno siano sempre protetti dal sole e mai esposti direttamente. In spiaggia assicuratevi che siano sempre al riparo sotto l’ombrellone e applicategli la crema protettiva. L’ideale, almeno sino a tre anni, sono i prodotti a base di ossido di zinco, che possiedono dei filtri fisici in grado di evitare allergie e proteggere dai raggi dannosi.

Quando applicare la crema? Per renderla più efficace dovreste spalmarla almeno 20 minuti prima che la pelle venga esposta al sole. L’ideale dunque è utilizzarla prima di andare in spiaggia (o in montagna) quando si è ancora a casa. Scegliete un prodotto che contenga un fattore di protezione mai inferiore a 25, con filtri contro i raggi UVB, che causano eritemi e scottature, e UVA, che riescono a penetrare più a fondo. Una volta arrivati al mare i bambini tendono a tuffarsi immediatamente in acqua, per questo è sempre meglio applicare almeno ogni due ore la crema, per evitare che l’effetto svanisca. La soluzione migliore sono i prodotti colorati, che consentono di vedere dove viene applicato il filtro solare e rendono l’operazione – spesso fastidiosa per i più piccoli – molto divertente.

Questo piccolo stratagemma consente anche di capire quando è il momento di mettere nuovamente la crema, perché è scomparsa a causa dello strofinio sulla sabbia, del sudore oppure dei tuffi nell’acqua. In ogni caso è sempre meglio non lasciare per troppo tempo i bambini sotto il sole, facendoli rimanere sotto l’ombra qualche minuto ogni mezz’ora, per regolare al meglio la temperatura corporea, senza dimenticare un cappellino ed, eventualmente, anche degli occhiali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bambini al sole: regole e consigli