È morto Thierry Mugler, lo stilista dell’eccesso: aveva vestito Madonna e Kim Kardashian

Thierry Mugler è morto a 73 anni, stilista visionario: indimenticabili i suoi corsetti per Madonna, l'abito di Kim Kardashian al Met Gala 2019

Il 23 gennaio 2022 si è spento Thierry Mugler, stilista visionario, eclettico, all’avanguardia. Ha fatto sognare Hollywood con i suoi abiti: dai corsetti realizzati per Madonna fino al memorabile abito di Kim Kardashian per il Met Gala del 2019, possiamo di certo dire che si è guadagnato il suo posto d’onore nel mondo della moda. Dal 1975 ad oggi, il brand Mugler è sempre stato sinonimo di moda alternativa: il capolavoro dell’eccesso.

Addio a Thierry Mugler: aveva 73 anni

La morte dello stilista francese è stata annunciata su Facebook dal suo agente, Jean-Baptiste Rougeot. “Siamo devastati nell’annunciare la morte del signor Manfred Thierry Mugler domenica 23 gennaio 2022”. Il post, condiviso sulla pagina ufficiale dello stilista, è stato un colpo al cuore per tutte le amanti della moda, ma non solo. Perché nella sua carriera, Mugler di successi ne ha raggiunti.

Nato a Strasburgo il 21 dicembre del 1948, Mugler ha vissuto l’arte e la creatività sin da bambino. Oltre alla danza, da giovane ha subito il fascino del design d’interni. La sua vita, tuttavia, è cambiata quando si è trasferito a Parigi: nel 1970, ha iniziato a lavorare come vetrinista nella boutique Gudule. E, nel suo tempo libero, come chiunque rincorra un sogno, disegnava abiti, seguiva corsi di arte, ricercava il suo stile.

Gli abiti realizzati per le star di Hollywood: il successo negli anni ’80

Sin da quando ha creato la Maison Mugler nel 1975, la carriera è stata costellata da un successo senza eguali: tante star erano rimaste incantate dalla bellezza dei suoi abiti. Per fare alcuni nomi, Mugler ha vestito Madonna, Diana Ross, Sharon Stone. Negli anni ’80, tutte sulle passerelle sognavano i suoi abiti: uno stile eclettico, che sapeva come distinguersi e spiccare.

“Quando ero bambino, non riuscivo ad accettare il mondo che mi circondava. Sognavo di creare uno stile della mia misura, uno tutto per me”. E non è facile portarsi questo estro addosso, questa creatività “invadente”: Mugler, per tutta la vita, ha cercato di tirarla fuori, di trovare il suo posto nel mondo. Tramite la fotografia e la moda, ci è riuscito, ma non dimentichiamo che è stato anche il creatore – e il “naso” – di uno dei profumi più amati di sempre, più venduti nella storia delle fragranze: Alien.

Gli abiti per il video Too Funky di George Michael

La sua ricerca dei materiali, la sua attenzione allo stile eclettico – una vera icona di teatralità – possono essere ammirati nel video Too Funky di George Michael, che ha catturato tutti per la sua moda portata al limite, quasi all’eccesso, e per questo irrinunciabile: la rottura di schemi definiti.

L’abito per Kim Kardashian al Met Gala 2019

I look di Kim Kardashian sono una garanzia: in occasione del Met Gala del 2019, Thierry Mugler aveva pensato per lei un vestito super aderente. Un capolavoro di nude e drappeggi, che ha costretto la Kardashian a indossare un bustier pur di poterlo sfoggiare. Netti e angolari, con un rifiuto deciso verso le stampe, gli abiti di Mugler si sono sempre contraddistinti per il classico “vitino a vespa“.

Kim Kardashian, l'abito di Thierry Mugler creato per lei al Met Gala 2019

Kim Kardashian, l’abito di Thierry Mugler creato per lei al Met Gala 2019