Placido Domingo, cantante: biografia e curiosità

Placido Domingo è un famoso direttore d'orchestra spagnolo. Noto anche per il suo ruolo di baritono, questo artista è uno dei personaggi più importanti del tenore lirico

Placido Domingo è nato il 21 gennaio 1941 a Madrid. Questo rinomato musicista è uno dei principali direttori d’orchestra, grazie anche al successo ottenuto in qualità di cantante d’opera. Non solo, Domingo è un grande appassionato del genere latinoamericano. Ha intrapreso la sua carriera di direttore d’orchestra verso gli inizi degli anni settanta ed ha collaborato con i principali lirici mondiali. Placido è noto anche per il suo ruolo di direttore generale della “Washington National Opera”. Grazie al suo straordinario talento, il cantante si è aggiudicato la “58º” posizione nella classifica dei cento “geni viventi”. A spiccare è sicuramente la potenza della sua voce, ma ad affascinare è anche il suo talento interpretativo. Durante il corso della sua carriera, Placido ha raggruppato numerose esperienze per quanto riguarda il tenore, in particolare in capolavori italiani, ma anche in lingua tedesca e francese. Di tanto in tanto l’artista ha anche svolto varie attività di baritono. Questi numerosi traguardi hanno reso Placido Domingo un vero e proprio simbolo nella storia del tenore. A questi successi si aggiungono varie composizioni in lingua spagnola ed inglese, nonché in cinese e addirittura in “lingua Maya”. Oltre alla lirica, la sua notorietà si è estesa grazie ad alcuni importanti spettacoli al fianco di Luciano Pavarotti.

Placido è figlio d’arte: è nato dal padre “Placido Domingo Ferrer”, anch’esso noto baritono, e dalla madre “Pepita Embil Etxaniz”, cantante. Da piccolo è andato a vivere con i suoi genitori in Messico, i quali possedevano una compagnia di zarzuela. Placido si avvicina al mondo della musica già durante l’infanzia quando entra a far parte della compagnia di famiglia. Allo stesso tempo si dedica allo studio del pianoforte ed inizia ad esibirsi come cantante fino a sperimentare anche ulteriori strumenti tra cui la fisarmonica e la chitarra. Frequenta così il conservatorio, continuando a dedicarsi allo studio del pianoforte. Dopodiché studia anche composizione e direzione d’orchestra, mentre da solo durante il tempo libero continua a cantare. A metà degli anni cinquanta Placido Domingo partecipa ad alcuni spettacoli nel ruolo di pianista, ma allo stesso tempo collabora anche come assistente d’orchestra fino a divenire maestro di coro. L’artista continua comunque a far parte della compagnia dei suoi genitori, grazie alla quale esordisce molto giovane in qualità di baritono.

In seguito a questa esperienza Placido inizia a collaborare per alcuni progetti tenorili, nonché vari musical e opere. Una delle sue maggiori qualità è proprio la sua versatilità: Domingo riesce ad affascinare il pubblico in qualsiasi ruolo esso si cimenti, sia come musicista che come pianista e cantante. Alla fine degli anni cinquanta, Placido diventa membro del gruppo “Los Black Jeans” al quale presta la sua voce. Durante lo stesso periodo entra a far parte dell’Opera Nazionale Messicana “Al Palacio de Bellas Artes” grazie alla quale esordisce in qualità di baritono. A questa esperienza seguono ulteriori collaborazioni in numerose opere importanti. Allo stesso tempo, il musicista continua ed esibirsi come pianista, mentre in alcune esibizioni svolge anche il ruolo di accompagnatore. Diventa ospite fisso di una trasmissione televisiva messicana nella quale lavora come pianista. Questa nuova svolta porta Placido Domingo ad avvicinarsi al mondo del cinema ed intraprendere la carriera di attore. L’artista, infatti, viene scelto per piccole parti in alcune pellicole drammatiche. Nonostante le esperienze cinematografiche, Placido non si discosta mai dal mondo della musica e si dedica al tenore in maniera definitiva. Inizia così a spostarsi spesso tra Stati Uniti e Messico a causa dei numerosi progetti lavorativi.

Diventa anche membro dell’Opera Nazionale di “Tel Aviv” per più di 2 anni, dove si dedica ad attività di vario tipo. Grazie a questa nuova collaborazione, Placido Domingo raggiunge una fama a livello mondiale e diventa un autentico simbolo del tenore. Nel 2014 il cantante lirico ha prestato la sua voce per la colonna sonora della pellicola d’animazione “Il libro della vita”. Suo padre, oltre ad essere un ex baritono, era anche un ex violinista. Placido ha una sorella di nome “Maria José Domingo”. Il primo matrimonio del musicista è avvenuto quando aveva solo sedici anni. Verso la fine degli anni cinquanta Placido incontro’ “Ana María Guerra Cué”, anch’essa pianista, tre anni più grande di lui. Dal matrimonio nacque il loro figlio chiamato “José Plácido Domingo Guerra”, ma la coppia decise di divorziare subito dopo l’arrivo del nascituro. Domingo si è sposato nuovamente agli inizi degli anni sessanta con la messicana “Marta Ornelas” conosciuta in precedenza in conservatorio e divenuta poi soprano. Da queste nuove nozze nascono gli altri figli del cantante lirico “Placido Francisco” e “Alvaro Maurizio”. Con la nascita dei figli, la donna decise di allontanarsi provvisoriamente dalla musica per dedicarsi alla famiglia. Successivamente Marta ha svolto il ruolo di manager ed assistente del marito. Il figlio del cantante lirico “Plácido Francisco” ha seguito le orme del padre ed è attualmente un rinomato compositore.

Placido Domingo, cantante: biografia e curiosità
Placido Domingo, cantante: biografia e curiosità