Nino Cerruti, stilista del leggendario guardaroba di Pretty Woman. L’addio a 91 anni

Lutto nel mondo della moda internazionale: è scomparso l'imprenditore e stilista Nino Cerruti, amatissimo dalle star e dal mondo del cinema

Una grande perdita nel mondo della moda internazionale: l’imprenditore e stilista Nino Cerruti è scomparso all’età di 91 anni, all’ospedale di Vercelli, dove era ricoverato per problemi di salute in seguito a un intervento all’anca, come si è appreso dai dipendenti della sua azienda biellese.

Lo stilista e imprenditore, molto amato dalle star, ha lanciato giovani designer poi diventati famosissimi, come Giorgio Armani.

Nino Cerruti, che scoprì Giorgio Armani

Nato a Biella il 25 settembre del 1930 da una famiglia di industriali tessili, Nino Cerruti ereditò l’attività alla morte del padre a soli 20 anni. Interruppe gli studi di Filosofia e Giornalismo per dedicarsi così alla moda, per la quale aveva una naturale predisposizione: prima di molti altri colleghi stilisti e manager d’azienda investì nella ricerca e nello sviluppo di materiali e nel design.

Non è un caso che nel 1957 ottenne il successo internazionale grazie alla presentazione della sua prima linea di vestiario, la Hitman, a Milano. Nel 1962 fondò con Osvaldo Testa il marchio Flying Cross; qualche anno dopo, nel 1967, aprì la prima boutique “Cerruti 1881” a Parigi, dove si recava anche la mitica Coco Chanel, che adorava lo stile dei suoi pantaloni.

“Andavo da lei molto discretamente insieme con il mio modellista di Parigi. Le prime volte si trattava di scegliere i modelli e prendere le misure poi le proponevo tessuti particolari – ha raccontato in una vecchia intervista -. Coco era talmente cosciente dello status che aveva costruito negli anni da essere piuttosto intimidente. Quando ero al suo cospetto passavo quasi tutto il tempo in silenzio. Ecco, forse è stata una delle poche persone fra le tante che ho incontrato a mettermi in soggezione”.

A metà degli anni ’60 nel suo Lanificio Fratelli Cerruti cominciò ad avvalersi della collaborazione di nuovi nomi emergenti della moda italiana, assumendo come designer l’esordiente Giorgio Armani. Nacque così, negli Anni Settanta, la prima giacca decostruita, morbida, priva di quelle rigidità che l’avevano caratterizzata per diversi decenni.

Nino Cerruti, lo stilista più amato dalle star

Richard Gere e Julia Roberts in "Pretty Woman"

Richard Gere e Julia Roberts in “Pretty Woman”

Nino Cerruti fu tra gli stilisti più amati dalle star e dal mondo del cinema: ha firmato abiti per Christian Bale, Harrison Ford, Marcello Mastroianni, Jack Nicholson, Robert Redford, Tom Hanks, Michael Douglas, Richard Gere, solo per citarne alcuni. Le sue creazioni sono apparse in tantissimi set: da Pretty Woman ad American Psycho, passando per Air Force One, Prêt-à-porter, Proposta indecente, Philadelphia, Basic Instinct, e tanti altri.

La popolarità del suo marchio crebbe ancor di più nel 1994 quando il brand venne nominato designer ufficiale della squadra di Formula 1 della Ferrari. Dopo il successo della linea donna, la linea casual, la sportwear, lanciò anche profumi, tra questi “Cerruti 1881 Pour Homme” e “Cerruti 1881 Pour Femme”, prodotti e distribuiti da Elizabeth Arden. Senza dimenticare i negozi monomarca aperti in Cina, Hong Kong, Thailandia e Indonesia.

Nel 2000 Nino Cerruti venne nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica. Tra i premi ricevuti, a testimonianza di una carriera dal successo mondiale, il Bath Museum of Costume Dress of the Year Award, nel 1978 in Gran Bretagna ed il Pitti Uomo Award, a Firenze nel 1986.

Nino Cerruti, la vita privata

Nino Cerruti ha condotto una vita molto riservata, lontano dai fasti della vita mondata. Prima il matrimonio poi la nascita di Julian, che ha seguito le orme paterne: oggi è infatti vicepresidente dell’azienda di famiglia e ha regalato al padre la gioia di diventare nonno, con la nascita di Oscar.

Nino Cerruti col figlio Julian

Nino Cerruti col figlio Julian