Kate Middleton, perché non mette mai lo smalto colorato

La Duchessa di Cambridge segue il rigido protocollo di Corte che le vieta l'uso di smalti colorati. Ma la sua non-manicure è già di tendenza

Perché Kate Middleton non mette mai lo smalto rosso? Se pensate che sia solo una questione di gusto, vi sbagliate. Infatti, non si tratta di una scelta personale, ma di una regola di Corte che la Duchessa di Cambridge è obbligata a seguire. Il protocollo vieta ai membri della famiglia reale durante gli eventi pubblici di usare smalti dai colori sgargianti. Le tonalità vivaci finirebbero per attirare troppo l’attenzione.  Perciò sono bandite assieme alle unghie finte,  perché “considerate volgari per la famiglia reale”, così svela una fonte alla rivista Ok! Magazine.

La Sovrana però non rinuncia del tutto allo smalto. Dal 1989 usa la tinta “Ballet Slippers” della marca Essie, un rosa pallido, molto naturale. Lady Middleton invece adotta un’altra routine di bellezza. Lei lo smalto proprio non lo usa, preferendo una semplice manicure.

Sebbene sia stata spesso criticata per avere delle mani poco curate, la Duchessa ha fatto una scelta precisa, lei vuole ottenere l’effetto “mani-pulite”, anche nelle occasioni più formali. E certo è molto più pratico per una mamma. Solo al suo matrimonio ha osato con un colore che non fosse trasparente. In quell’occasione ha sfoggiato uno smalto rosa tenue, creato dalla sua nail artist, Marina Sandoval, mescolando due smalti.

Comunque, già qualche mese fa la non-manicure di Kate faceva tendenza. Ma attenzione, perché tra lo stile naturale e l’effetto sciatto il passo è breve.  Persino lei che ha un team di professionisti è apparsa a volte trascurata.

Comunque, tutti hanno notato che Meghan Markle, la fidanzata di Harry, durante la prima uscita ufficiale col principe ha rinunciato a laccarsi le unghie di rosso, preferendo tonalità più delicate.

Kate Middleton, perché non mette mai lo smalto colorato