Smalto top coat: perché è importante metterlo

Il top coat per unghie è importante per mantenere lo smalto più a lungo, ecco come funziona

Molte volte lo smalto si rovina troppo presto, nemmeno il tempo di una settimana e già inizia a cedere. Quasi sicuramente il problema non è lo smalto scelto, ma il modo cui cui viene steso e quali prodotti utilizzate per prolungare la sua durata. Come già saprete, per una manicure perfetta, la base è molto importante, ma dovete sempre considerare e non tralasciare l’ultimo e determinante step: il top coat sullo smalto. Andiamo a scoprirne di più, per avere una manicure degna di un estetista.

Cos’è il top coat per unghie e perché usarlo

Cosa significa top coat? Non c’è una vera e propria traduzione del termine, che letteralmente significa “soprabito”. Il top coat è, dunque, l’ultimo passaggio della manicure. Si tratta di uno smalto trasparente e sigillante da stendere sopra lo smalto colorato, quello che si è scelto di sfoggiare, ed ha la funzione di proteggere lo smalto sottostante, prolungarne la durata e dare lucentezza alle unghie, mantenendole brillanti più a lungo possibile.

Come lo smalto colorato e la base trasparente, anche il top coat è un insieme di solventi, resine e altri materiali. È sempre consigliato utilizzarlo per avere uno smalto più brillante e duraturo e aumentarne gloss e luminosità. La sua formulazione varia in base ai risultati che si vogliono ottenere. Ci sono diverse tipologie di smalto top coat: quello classico e tradizionale, sostanzialmente uno smalto trasparente; quello opaco, ad asciugatura rapida, che sarebbe un top coat a effetto gel e top coat semipermanente.

Top coat nails opachi

Le unghie opache, vellutate sono diventate molto alla moda negli ultimi anni, sfoggiate da star come Jennifer Lopez e Vanessa Hudgens. Una vera e propria alternativa alle nail art tradizionali classiche a effetto lucido. Il cosiddetto effetto “matte” o “mat”, molto in voga per i rossetti, sta diventando molto trendy anche sulle unghie. Si tratta di smalti che regalano alle unghie un effetto molto glamour, soprattutto se abbinato ad un lipstick opaco, magari dello stesso colore.

Top coat effetto gel

Negli ultimi anni, oltre ai tradizionali top coat nail glossy effect, che conferiscono al colore protezione e brillantezza, sono usciti diversi smalti top coat con effetti particolari. Si tratta sempre di smalti trasparenti da applicare dopo lo smalto colorato. Questo tipo di rifinitura oltre che prolungare la duratura dello smalto e donare maggiore lucentezza all’unghia, dovrebbe conferirle quella specie di “bombatura” tipica dello smalto a gel o del semipermanente.

Purtroppo, molto spesso, l’effetto finale di questo smalto è molto simile a quello di un normale top coat, ciò dipende molto dalla marca e dal prodotto utilizzato. Infatti, bisogna stare attente agli spiacevoli effetti di un top coat gel scadente, che può creare un brutto effetto striato sull’unghia, con delle spaccature e pieno di antiestetiche bollicine in superficie.

Top coat semipermanente

Come per la manicure tradizionale, anche per lo smalto semipermanente, base e rifinitura top coat, sono fondamentali per garantire la durata dello smalto colorato. Il top coat semipermanente dona molta più luminosità al colore scelto e aumenta il volume dello smalto, donando quell’effetto più corposo tipico delle unghie a gel. Per il top coat semipermanente sono necessarie lampade UV o LED, che aiutano nell’asciugatura del prodotto.

Per delle unghie veramente al top, non dimenticate di applicare il top coat sullo smalto, per una manicure da vera diva!

Smalto top coat: perché è importante metterlo