French manicure, un evergreen che piace sempre e dalle mille interpretazioni

La french manicure è un grande classico che non passa mai di moda. Ecco come realizzarla in una delle sue tante versioni

Foto di Laura Sandroni

Laura Sandroni

Beauty Editor

Dopo una laurea in Scienze Turistiche, diventa redattrice e Seo Editor specializzandosi sulle tematiche di bellezza, benessere e cura di sé, il tutto in chiave femminile.

Tra tendenze e mode stagionali c’è lei, una vera evergreen beauty e una manicure che non stanca mai, ma che si rinnova di volta in volta in mille versioni diverse una più bella dell’altra. Parliamo dell’intramontabile french manicure, una nail art dallo stile unico e che piace sempre, simbolo di eleganza e raffinatezza, in ogni modo possibile in cui desideriate portarla.

Nata a metà del secolo scorso, la french manicure si è diffusa rapidamente, diventando ben presto una delle manicure più gettonate, simbolo di eleganza e raffinatezza.

Che cos’è la french manicure

Una nail art che è molto di più di una moda da seguire. Si tratta di un vero e proprio stile, che ha attraversato i decenni adattandosi di volta in volta alle caratteristiche del momento. Sempre attuale e senza mai perdere le sue caratteristiche di base, che la rendono la manicure più chic a cui si possa pensare.

La french manicure nella sua versione originale, prevedeva la sottolineatura della lunetta bianca dell’unghia, che doveva essere ampia e ben definita. Una nail art nata negli Stati Uniti ad opera del manicurista Jeff Pink e a cui, nel 1975, venne chiesto di realizzare una manicure versatile e raffinata, che potesse abbinarsi ai tanti look delle modelle e attrici. Una manicure che ebbe un successo immediato e che conquistò le passerelle delle sfilate parigine. E probabilmente fu proprio questo il motivo per cui le venne dato l’appellativo di french.

Negli anni Duemila, poi, la french manicure tornò prepotentemente di moda, vivendo un periodo di grande successo e arrivando fino a oggi. Tra classicismi, rivisitazioni e giochi di colore assolutamente cool.

French manicure, una nail art senza tempo
Fonte: iStock
French manicure, una nail art senza tempo

Come fare la french manicure

Una manicure  che può essere eseguita da un professionista ma anche fatta a casa propria, tanto che esistono dei veri e propri kit in commercio, completi di tutto il necessario per realizzare una french manicure a regola d’arte.

Se viene fatta dall’estetista, la french manicure, può prevedere anche la microricostruzione dell’unghia, che la rende resistente e duratura.

In questo caso le unghie vengono prima disinfettate e viene usato un primer che ha la funzione di sgrassare l’unghia e di sollevare le lamelle di cheratina. Il primer viene lasciato asciugare finché l’unghia appare bianca, quindi viene stesa una base di gel che viene fatto polimerizzare con una lampada UV. Segue poi uno strato di smalto disteso secondo la forma dell’unghia, che può essere squadrata (unghia french) oppure arrotondata (smile-line).

Quando invece viene fatta a casa, si usano solitamente tre smalti. Il primo è uno smalto trasparente che ha la stessa funzione del primer, utile a preparare l’unghia affinché lo smalto che verrà steso in seguito sia perfetto, uno smalto bianco per la lunetta, uno smalto rosa o nude da stendere sulla superficie dell’unghia e un top coat.

Dopo avere limato bene le unghie, eliminato eventuali cuticole con un apposito bastoncino e aver steso un primo strato di smalto trasparente a creare la base della vostra french manicure, si stende lo smalto bianco sull’estremità superiore dell’unghia, andando a creare la lunetta classica tipica della french. Da qui, dopo che si è ben asciugato, si passa alla stesura dello smalto nude o rosa sull’intera superficie dell’unghia, lunetta compresa, e si finisce il tutto con un bello strato di top coat a sigillare l’intera unghia.

Una manicure sempre attutale, bellissima, raffinata e che non stanca mai. Da sfoggiare nella sua versione classica o in un delle sue varie rivisitazioni moderne. Ma sempre con la certezza di avere delle uniche perfette e dallo stile unico, proprio come quello che contraddistingue questa manicure senza tempo.

Micro french

Per esempio optando per delle micro french super di tendenza. Una manicure non molto diversa dalla french manicure classica ma in cui la parte della lunetta ha una dimensione ridottissima, in alcuni casi anche impercettibile, ottenendo un risultato super raffinato ed elegante.

French manicure in versione peach fuzz

Cavalcando l’onda del Pantone 2024, realizzare una french manicure in versione peach fuzz è davvero un biglietto da visita dal fascino unico. Per farla è sufficiente sostituire il bianco classico della lunetta con lo smalto colorato, da unire a un nude o a un rosa classico per il resto della superficie dell’unghia. E le vostre french in versione peach fuzz sono pronte

La french manicure destrutturata

E come non provare anche la french destrutturata! Di cosa si tratta? Molto semplicemente di una french manicure in cui la lunetta si anima e si destruttura appunto. In cui perde la sua linearità per acquisire forme nuove, aumentando di dimensione e diventando ondulata, tagliata, bicolore e nella sua versione più frizzante, quella arcobaleno. Una french manicure assolutamente da provare!

La french reverse

Rimanendo in tema french manicure “originali” ecco che anche la french reverse è un’ottima opzione per donare alle unghie un plus di creatività. Un french si si esegue al contrario, ovvero realizzando “la lunetta” nel argine inferire dell’unghia, in corrispondenza delle cuticole (ce devono essere curatissime ovviamente). Una possibilità unica per donare alla mani un tocco di puo fascino ed eleganza.

French manicure personalizzata

Ma la french manicure si può anche personalizzare donando alla lunetta un aspetto diverso e creativo. Come? Per esempio disegnando delle gocce, dei piccoli fiori, delle stelle o quello che più preferite, in corrispondenza della zona in cui ci dovrebbe essere la lunetta classica. Donando dinamicità alla vostra french manicure e un plus di personalità.

Colori pastello e unghie french

Sempre di tendenza e dai toni delicati, i colori pastello si prestano benissimo a valorizzare la vostra french manicure. Per esempio optando per un colori diverso per ogni unghia, realizzando una french o micro french super colorata e di grande impatto, ma mantenendo sempre la sua anima chic.

French manicure arcobaleno

Infine, perfetta per l’estate e dai colori vitaminici, ecco che arriva la french manicure in versione arcobaleno. Un tripudio di crome e tonalità decise, per donare alla vostra french una sferzata di allegria ed energia. Una manicure ideala per la bella stagione e impossibile da non amare.