Che fine ha fatto la criminologa Roberta Bruzzone

Roberta Bruzzone è sicuramente la criminologa più famosa d'Italia. Nel corso degli anni ha lavorato a crimini sotto i riflettori dei media

Roberta Bruzzone: che fine ha fatto una delle criminologhe più famose d’Italia? Abbiamo conosciuto la psicologa forense nel lontano 2006, durante le indagini per la strage di Erba. Sui luoghi del delitto dei casi più seguiti a livello nazionale dai media italiani abbiamo sempre ritrovato lei, la criminologa ligure che è diventata nel corso del tempo una vero e proprio personaggio televisivo. La sua presenza è stata una vera e propria costante delle pagine più tristi della cronaca nera. Gli omicidi più sono sempre stati all’ordine del giorno nel lavoro della psicologa.

La criminologa Roberta Bruzzone ha raggiunto l’apice più alto di notorietà quando fu coinvolta nelle indagini per l’omicidio di Sarah Scazzi. I media sono soliti ricordare quel caso come il delitto di Avetrana. In quella particolare occasione, la Bruzzone era la consulente della difesa di Michele Misseri. In un secondo momento, però, la criminologa fu chiamata a testimoniare contro il suo cliente. Una vicenda durata anni quella di Avetrana che ha avuto una grande risonanza mediatica dato che la confessione finale di Misseri avvenne in tv attraverso il programma RAI di Chi l’ha visto?

Le vicende che hanno coinvolto Roberta Bruzzone non l’hanno però sempre vista solo come consulente di presunti assassini. Nel periodo in cui la criminologa era quotidianamente sotto i riflettori molti misero in dubbio la sua professionalità. Roberta Bruzzone, infatti, nel 2010 fu accusata dai media di aver scritto un curriculum falso. A moltissime redazioni di testate giornalistiche arrivò questa accusa che scatenò un ennesimo caso mediatico. La Bruzzone fu costretta a provare che il suo ex compagno stava cercando di danneggiare la sua immagine.

In questo momento viene da chiederci che fine abbia fatto Roberta Bruzzone in quanto ne si avverte l’assenza nei più famosi salotti televisivi. Per un periodo la criminologa è diventa un’icona della tv anche grazie al suo programma La Scena del Crimine e, in un secondo momento, per aver condotto un programma su Real Time chiamato Donne Mortali. Le ultime notizie riguardanti Roberta Bruzzone però ci fanno sapere che la criminologa ha pubblicato un nuovo libro intitolato Il lato Oscuro dei Social Media . Ancora, ritroviamo la psicologa forense impegnata in un altro grandissimo caso mediatico, ovvero quello riguardante l’omicidio di Yara Gambirasio.

Che fine ha fatto la criminologa Roberta Bruzzone