Piante anti zanzare: ecco quali mettere in giardino

Si può combattere il fastidiosissimo problema delle zanzare semplicemente scegliendo le piante giuste da mettere in giardino

L’estate porta con sé non soltanto bellissime giornate di sole da trascorrere all’aria aperta, ma anche la fastidiosa presenza delle zanzare. Questi piccoli insetti sono in grado di rovinarvi una tranquilla serata in giardino, perché per nutrire le loro uova hanno bisogno di alcune proteine presenti nel sangue dell’uomo. E così, a meno che non siate tra i (pochi) fortunati che le zanzare sembrano evitare, passare qualche ora all’aperto significa trovarsi inevitabilmente qualche nuova puntura che “regala” un fastidiosissimo prurito. Per fortuna, esistono molti rimedi (naturali e non) per eliminare – o quantomeno ridurre notevolmente – il problema. Ad esempio, potete scegliere alcune piante anti zanzare da mettere in giardino o in terrazzo per tenere lontani questi insetti.

Piante anti zanzare, quali sono

Piante e fiori possono essere validi alleati per combattere le zanzare durante la bella stagione. Sono un’ottima soluzione per evitare di utilizzare prodotti chimici e, nel contempo, per rallegrare l’ambiente: che si tratti di un grande giardino o di un piccolo balcone, la natura può venirvi in aiuto offrendovi anche un vero e proprio spettacolo di colori e profumi. Ma come scegliere la pianta giusta da mettere all’aria aperta per evitare l’invasione delle zanzare? Vediamo quali sono le migliori.

La citronella è forse l’essenza più conosciuta per le sue proprietà nella lotta contro questi insetti. Originaria dell’Asia meridionale, è una pianta erbacea perenne che costituisce l’ingrediente naturale più utilizzato nella formulazione di repellenti anti zanzara. Il suo odore agrumato infatti riesce a mascherare quelli attrattivi prodotti dal corpo umano, rendendo più difficile all’insetto trovare le persone. Inoltre è anche piuttosto facile da coltivare, sia in giardino che in vaso, perché non richiede particolari attenzioni.

L’eucalipto è noto soprattutto per le sue proprietà balsamiche, tanto da essere l’ingrediente principe di molte formulazioni naturali per combattere le affezioni delle vie respiratorie. Quello stesso profumo emanato dalle sue foglie, per noi tanto gradevole, agisce come repellente contro le zanzare – ma ciò vale anche per molti altri insetti. L’unico problema è che si tratta di una pianta davvero imponente, che può arrivare persino a 25 metri di altezza e che richiede una potatura annuale.

La menta è ottima non solo da utilizzare in cucina e per preparare deliziosi cocktail rinfrescanti, ma anche per dire addio alle punture di zanzara. Il mentolo di cui le sue foglie sono ricche allontana questi e altri fastidiosissimi insetti con il suo odore caratteristico – che a noi piace tanto.

L’erba gatta è un’erba ornamentale dalle proprietà medicali, che funge anche da valido alleato contro le zanzare. Contiene infatti il mentolo, che come abbiamo visto è poco gradito dagli insetti in generale. Attenzione però ai gatti: ne sono irrimediabilmente attratti, quindi potrebbero masticarla (in maniera per loro del tutto innocua) sino a finirla e rendere così invano ogni tentativo di allontanare le zanzare.

Il basilico ha un forte profumo aromatico che confonde le zanzare: lo si può semplicemente piantare in un vasetto da tenere a portata di mano per usare le sue foglie in cucina, traendo vantaggio quindi da tutte le sue proprietà. Si tratta però di una pianta che soffre molto sia il caldo che il freddo, quindi bisogna prestare particolare attenzione nella sua cura.

Il rosmarino, altra pianta aromatica molto apprezzata per la preparazione di deliziose pietanze, offre una grande protezione contro le zanzare. Oltre a poter essere coltivato in vaso, può essere utilizzato in giardino per creare una siepe che terrà lontani gli insetti con pochissima fatica.

I fiori anti zanzare, quali scegliere

Anche i fiori sono un’ottima soluzione per allontanare alcuni insetti. Inoltre hanno il vantaggio di essere profumatissimi e molto colorati, così da portare un po’ di vivacità in giardino o in terrazzo. Vediamo quali sono i migliori da piantare per essere finalmente liberi dalle zanzare.

La calendula è un tipo di pianta molto resistente che produce bellissimi fiori di mille sfumature arancioni: sono proprio loro ad emanare un odore intenso, molto sgradito alle zanzare. La pianta infatti contiene piretro, un composto usato nei repellenti. Il vantaggio di questa sostanza è che tiene lontano anche molti parassiti delle piante di pomodoro, per questo sono molte le persone che coltivano la calendula non solo in vaso, ma anche nell’orto.

La lavanda, con il suo profumo inebriante, è assolutamente sgradita alle zanzare: chi ha la possibilità di coltivare una siepe di lavanda nel suo giardino può risolvere definitivamente il problema della presenza di questi fastidiosi insetti. Senza contare che si tratta di una pianta che ha bisogno di pochissime cure e sopravvive persino in terreni aridi dove il sole batte impetuoso.

La lantana è una pianta dai fiori meravigliosi, che assumono tonalità calde e delicate. Può essere coltivata sia dentro casa che all’aperto (ma attenzione alle temperature troppo basse, perché teme il freddo), e il suo odore pungente permette di tenere lontane le zanzare con grande facilità.

Il geranio è non solo una bellissima pianta ornamentale, ma anche un ottimo repellente contro zanzare e moscerini. I suoi fiori coloratissimi regalano un’atmosfera particolarmente romantica, ed è per questo che li possiamo ammirare in tanti giardini e balconi. Coltivare il geranio è molto facile, basta solo fare attenzione che la pianta non sia esposta in pieno sole e che sia riparata durante l’inverno.

L’agerato è molto comune nelle siepi e nelle aiuole, perché è una pianta piccina che si adatta bene al sole. I suoi fiori sono di una splendida tonalità violacea, anche se esistono alcune specie che producono infiorescenze bianche o rosa. La sua ottima resistenza e il lungo periodo di fioritura rendono questa pianta un ottimo repellente contro le zanzare.

Dove mettere le piante anti zanzare

Per poter sfruttare appieno le loro proprietà, dovrete sistemare piante e fiori in punti strategici, sulla base delle vostre esigenze. Ad esempio, se avete un grande giardino con una fontanella o una piscina, sarà proprio nei dintorni di queste fonti di acqua ferma che dovrete organizzare un angolo verde con alcuni di quegli ottimi rimedi anti zanzara naturali che abbiamo elencato. Se d’estate amate godervi la vostra veranda e trascorrere cene all’aperto con gli amici, sistemate tutto attorno alla zona dove si trova il tavolo alcune piante o vasi di fiori per proteggere i vostri momenti di serenità.

In terrazzo, organizzare una barriera contro le zanzare è ancora più semplice, perché gli spazi sono ridotti. Basterà posizionare qualche vaso qua e là per ottenere l’effetto desiderato. E se non avete ancora installato delle zanzariere, sistemate qualche piantina aromatica sul davanzale delle finestre: avrete un delizioso profumino in tutta casa e vi sbarazzerete delle zanzare in maniera facile ed economica.

Scopri le migliori offerte su prodotti per la casa e la cucina, pulizia, elettrodomestici, cura della persona e tanto altro. Iscriviti gratis al canale Telegram