Come allontanare le mosche: la miscela micidiale

Non ci fanno dormire e mangiare tranquilli: sono le mosche, terribili nemiche dell'estate, e non solo, ma vi sveliamo come combatterle in modo green

L’estate è arrivata, e insieme a lei le sue amiche più fidate, e fastidiose: le mosche. Ci sono varie scuole di pensiero su come scacciarle o eliminarle, così come per le formiche, ma il metodo che vi spieghiamo è davvero infallibile. Si tratta di una miscela micidiale che potete creare in casa con ingredienti davvero molto comuni. Scopriamo questa “ricetta magica”, insieme ai metodi più tradizionali (e intramontabili) per scacciare questi fastidiosi insetti dalla nostra casa.

L’arrivo delle mosche in estate, un problema per le nostre case

Uno tra i problemi più fastidiosi che porta con sé l’estate è certamente l’arrivo di mosche e moscerini, che puntualmente assediano le nostre case, in particolar modo le nostre cucine. Ammettiamolo, si tratta di una vera e propria seccatura, perché sono tra gli animali più sporchi in circolazione, oltre che fastidiosi. Basta pensare che una mosca si appoggia in egual modo sui nostri rifiuti così come su una fetta di lasagna appena sfornata, o in un piatto nel giardino di casa. Il primo istinto è quello di scacciare la mosca con le mani, evitando che arrivi a posarsi sui nostri piatti (o su noi stessi) o cercare di colpirla con un oggetto di fortuna, un giornale, una enigmistica o un tovagliolo. Molto spesso però si rivelano metodi non proprio infallibili, e il problema resta: arriveranno certamente altre di mosche.

Dunque, è necessario trovare un metodo per poterle tenere lontane dalle nostre abitazioni (qui ti abbiamo spiegato come fare con i moscerini). Se siete per la tutela degli animali o troppo pigri, causa caldo o con una brutta mira, per utilizzare un acchiappamosche o un repellente chimico, vi consigliamo una serie di metodi risolutivi fatti in casa ed ecologici.

Aceto e menta, una miscela micidiale per le mosche

Forse non lo sapete, ma alcuni odori intensi, gradevoli per gli uomini, sono invece molto repellenti per gli insetti (come l’olio di lavanda). Secondo gli esperti, c’è una miscela che può diventare davvero micidiale per le nostre acerrime nemiche, le mosche. Si tratta di una combinazione di aceto e menta che, annusata da questi insetti, li fa subito allontanare da casa, e con questo semplice trucchetto non si avvicineranno più.

Non vi preoccupate, questo deterrente naturale è molto semplice da realizzare in casa: riempite un barattolo di vetro con mezzo litro d’aceto, immergete un mazzetto di menta fresca, e lasciatela a macerare, con coperchio chiuso, per una intera settimana. Una volta trascorsa, vi servirà uno spruzzino, ben deterso dai residui di eventuali altri prodotti, nel qcuale travasare la miscela, filtrata per eliminare i residui delle foglioline. E il vostro disinfettante anti mosche sarà pronto, da spruzzare in ogni angolo della casa (questo rimedio è utile anche per i nidi di vespe). Se l’odore è davvero troppo forte, persino di voi, diluite il composto con un po’ d’acqua, ma non troppa.

Il profumo dell’eucalipto allontana le mosche

Restiamo nel campo delle soluzioni rigorosamente green, con l’olio essenziale di eucalipto. Ormai in casa abbiamo tutti un bruciaessenze (che altrimenti potete acquistare per pochi euro), quindi vi servirà solo quest’olio, facilmente reperibile, tra i più diffusi in commercio. Vi basterà miscelare cinque gocce di questo aroma, molto profumato, con tre o quattro cucchiai d’acqua. La miscela va usata nelle ore di maggior afflusso delle mosche, come quelle serali, perché la sua azione non persiste per una intera giornata.

Le mosche non sopportano il pepe

Non ci crederete mai, ma uno dei migliori repellenti per le mosche è il pepe, quello che usiamo comunemente in cucina. Gli esperti consigliano di mettere sul davanzale delle nostre finestre o delle piantine in vaso, o delle ciotoline con il pepe nero in grani, e le mosche non entreranno in casa. C’è anche un’altra pianta, molto comune sui nostri terrazzi, il cui odore fa scappare questa compagnia poco piacevole: il basilico.

Catturare le mosche con le bucce di banana e frutta matura

Uno dei metodi più alternativi è quello che prevede l’utilizzo di un sacchetto di plastica, con al suo interno delle bucce di banana. Le mosche e i moscerini saranno subito attirati dall’odore dolciastro, e rimarranno intrappolati nella busta. Non temete, potrete liberarli riaprendo la busta, magari lontano da casa.

Un metodo ingegnoso simile è quello di posizionare un pezzo di frutta matura in un barattolo di vetro, con un cono di carta dal buco molto stretto alla fine. Gli insetti ci strisceranno dentro senza poter più uscire.

Limone e chiodi di garofano

Non siete ancora convinti? Nessuno dei metodi precedenti ha fatto al caso vostro? Allora provate con il limone. Restiamo sempre sullo stesso concetto, le mosche amano il cibo ma detestano gli odori intensi. Disponete in un piattino degli spicchi di limone, e inserite qualche chiodo di garofano nella buccia. Il risultato è assicurato.

Accorgimenti contro le mosche

Ovviamente non sono solo il caldo, la pioggia e l’umidità i fattori che favoriscono l’arrivo delle mosche nelle nostre abitazioni. Ci sono una serie di accorgimenti base, ma indispensabili, per evitare ospiti indesiderati, o per lo meno limitare il loro ingresso in casa.

Nella stagione più calda evitiamo più che possibile di tenere frutta e verdura fuori dal nostro frigorifero, conserviamola adeguatamente, mentre le patate basta coprirle per bene. Non lasciamo carte e residui di cibo in giro per la casa, sono tra i maggiori fattori della presenza di questo tipo di insetti. La pulizia è un fattore indispensabile, quindi eliminiamo anche i cattivi odori con finestre aperte e profumi per l’ambiente.

Non lasciate mai bottiglie con acqua stagnante, qui depositano le uova le mosche nel maggior parte dei casi. Smaltite i rifiuti in fretta, in tutte le stagioni, perché se le mosche odiano il profumo delle nostre piante aromatiche, amano tantissimo quello della spazzatura. Non dimenticate che il contenitore dei rifiuti organici deve avere il coperchio, e va lavato molto di frequente.

Installazione di una zanzariera

Sembrerà scontato, ma il miglior modo in assoluto per tenere lontane mosche e insetti è l’installazione di una zanzariera sulle vostre finestre. Sarà un investimento poco dispendioso ma molto utile, ma ricordate, se si strappano riparatele subito, bastano pochi centimetri di “libertà” per renderle inutili e garantire l’accesso alle terribili mosche.