Una dieta povera di grassi non è il massimo della salute #lodicelascienza

Dieta povera di grassi, giusto o sbagliato? In molti sostengono che evitare di assumere i cibi grassi possa esporre l'organismo a malattie

Una dieta povera di grassi può provocare danni alla salute; a sostenerlo sono la National obesity forum e il Public Health collaboration, due istituzioni britanniche che da anni lavorano per migliorare la salute dei cittadini. Queste due importanti istituzioni hanno richiesto di rivisitare le linee guida per quanto riguarda l’alimentazione, perché non bisogna spingere le persone ad evitare i cibi grassi. Secondo le analisi che hanno effettuato, i grassi sani, che sono contenuti all’interno dell’olio extravergine di oliva, del pesce, della carne e dei latticini, aiutano l’organismo a ridurre il rischio di contrarre malattie gravi.

Secondo gli esperti, la dieta giusta per evitare di ingrassare è quella ricca di grassi sani e povera di carboidrati raffinati, ovvero quelli contenuti nel pane bianco, nella pasta e e nei cibi fritti. Inoltre, gli esperti delle due istituzioni dichiarano che mangiare formaggi, yogurt e latte aiuta a diminuire la probabilità di diventare obesi. Secondo i dietologi la causa di una scorretta alimentazione è dovuta alle pubblicità di alcuni prodotti, che possono avere un’influenza negativa sulla salute dei cittadini. Secondo il presidente del Crea, il consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, Andrea Ghiselli, una dieta equilibrata è costituita dal 35% di grassi e un 65% di carboidrati.

Ghiselli sostiene che la maggior parte delle persone che ha paura di ingrassare, si fida troppo dei prodotti light e ciò potrebbe essere controproducente. La maggior parte delle persone infatti, tende a mangiarne una quantità maggiore in quanto si pensa che, essendo leggeri, non possono far male. Secondo il dottor Ghiselli, per rimanere in forma e non trascurare la salute bisogna mangiare di tutto, ma in quantità moderata. A sostegno di questa teoria arriva una recente ricerca condotta dagli scienziati dell’Università del Minnesota.

Secondo questo studio, consumare regolarmente in quantità moderata i grassi sani aiuta l’organismo a combattere malattie come cancro, diabete e problemi cardiaci. Inoltre, secondo lo studio, la causa dell’ obesità non proviene dall’eccesso di grassi, ma da una scorretta assunzione di zuccheri. La ricerca è stata pubblicata sull’Annals of Internal Medicine ed emerge che chi assume i grassi sani ha il 57% di rischi in meno di contrarre il tumore al seno, il 29% di rischio in meno di avere un infarto o un ictus e il 30% di rischio in meno di contrarre il diabete.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Una dieta povera di grassi non è il massimo della salute #lodicelasci...