Mangiare in piedi: vantaggi e svantaggi

Molti pensano che mangiare in piedi o camminando sia un rapido modo di perdere peso, ma non sempre è così

La vita frenetica, tipica della società moderna, ha ridotto anche i pasti e gli spuntini a qualcosa da fare al volo. Spesso ti sarà capitato di mangiare in piedi e ti sarai chiesto quali conseguenze questo comportamento avrebbe avuto sul tuo organismo.

Mangiare velocemente non fa bene al corpo e crea problemi digestivi e aumento del peso. Avrai già capito quindi che se cerchi un modo per dimagrire, mangiare stando in piedi non è la soluzione migliore, a meno che tu non lo faccia nel modo giusto.

Mangiare in piedi: cosa non fare

Ci sono dei comportamenti da evitare se vuoi dimagrire non sedendoti a tavola per il pranzo. Da studenti e poi da lavoratori, spesso si pranza o si fanno spuntini mentre si cammina, mantenendo il corpo in salute, anche quando non c’è bisogno di stare a dieta. Mangiare in piedi fa dimagrire quando:

  • si evita di consumare junk food;
  • si fa mangiando con calma.

Il junk food, conosciuto più comunemente come cibo spazzatura è quello da evitare in ogni caso, ma ancora di più se vuoi avere benefici dal mangiare stando in piedi. Anziché passeggiare con in mano un sacchetto di patatine fallo con delle verdure o con frutta di stagione. Un’alternativa è lo yogurt da bere, da consumare insieme a un pacchetto di cracker e della bresaola. Puoi pranzare camminando anche seguendo la dieta del gelato.

Mangiare in piedi fa bene, quando viene fatto con calma. Il segreto non è nello stare seduti o meno mentre si mangia, ma nel masticare correttamente i cibi, cosa che si può fare anche rimanendo in piedi. Il segreto sta tutto nell’assaporare ogni singolo boccone e apprezzarlo fino in fondo, prima di metterne un altro in bocca. La posizione eretta inoltre favorisce anche la digestione, che avviene in un tempo ridotto. Per di più mangiare lentamente aumenta il senso di sazietà.

Mangiare in piedi fa davvero dimagrire?

La convinzione che mangiare in piedi aiuti a dimagrire si basa sul pensare che non sedersi a pranzare faccia consumare un numero maggiore di calorie, rispetto a un pasto tradizionale. Questo è vero, ma ha anche dei lati negativi: infatti consumare di più durante il pasto farà sì che poco dopo avrai di nuovo fame e il tentativo di perdere peso potrebbe rivelarsi invece un modo per ingrassare.

Gli altri vantaggi del mangiare in piedi

Se la perdita di peso e il suo legame con il mangiare in piedi sono ancora in dubbio, sono invece una certezza molti altri vantaggi legati a questa pratica. Mangiare in piedi evita il reflusso gastroesofageo e i bruciori di stomaco, riducendo la pressione sul tratto digestivo e la risalita dei succhi acidi. Al tempo stesso però mangiare camminando favorisce la formazione di gonfiore addominale e non aiuta la corretta assimilazione dei nutrienti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mangiare in piedi: vantaggi e svantaggi