Fungo shiitake: ne conoscete benefici e controindicazioni?

Il fungo shiitake è considerato un alimento benefico per le sue numerose proprietà. Ecco tutto quel che c’è da sapere su questo speciale prodotto.

Il fungo shiitake, il cui nome scientifico è Lentinula edodes, è ampiamente usato nella cucina asiatica, soprattutto in Giappone e in Cina.

Il termine shiitake è traducibile in “fungo della quercia” per via della sua particolare forma. Il cappello è tondeggiante, di colore bruno con screziature chiare e di diametro variabile tra i 5 e i 12 centimetri. Il gambo è tozzo e di colore bianco-beige. Lo si trova sui tronchi delle latifoglie, in autunno e in primavera.

Lo shiitake è considerato un fungo benefico grazie al fatto che contiene di vitamine del gruppo B, aminoacidi, calcio, potassio, zinco, ferro, fosforo. La sua composizione nutrizionale lo rende un alimento nutriente e tonificante, oltre che capace di contribuire a rallentare l’invecchiamento cellulare. La presenza di eritadenina permette di tenere sotto controllo il colesterolo e di abbassare i trigliceridi, proteggendo l’organismo dai disturbi cardiovascolari, fra cui la temibile arteriosclerosi.

Lo shiitake agisce positivamente sulla flora batterica intestinale e contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. Il contenuto di betaglucani, delle particolari sostanze in grado di stimolare le difese immunitarie, rende infatti lo shiitake un valido aiuto contro possibili attacchi cancerogeni.

Non solo, questo fungo vanta un’azione antibatterica, antinfiammatoria e antivirale, tenendo alla larga influenza, herpes, allergie, infezioni e disturbi di vario tipo. Migliorando la circolazione, aiuta a calmare l’emicrania. Protegge e disintossica il fegato ed è un alleato dei denti, contrastando la formazione della carie. Si ritiene possa anche essere utile prevenire i sintomi dell’Alzheimer.

Lo shiitake ha però anche delle controindicazioni: deve essere evitato da chi soffre di allergia ai funghi e da chi ha avuto un trapianto di organi.

Fungo shiitake: ne conoscete benefici e controindicazioni?