Disfunzione erettile: peperoncino, “viagra naturale” e altri rimedi genuini

Come riconoscere che si tratta proprio di questa patologia e i rimedi naturali

La disfunzione erettile rappresenta l’incapacità di un uomo a reggere un’erezione adeguata ad un rapporto sessuale. Se questa patologia si verifica di tanto in tanto, allora non è preoccupante, diversamente se è costante perché potrebbe rovinare una relazione e di conseguenza l’autostima della persona interessata. Non bisogna prendere questa patologia alla leggera in quanto potrebbe dipendere da numerosi fattori, ma vediamo quali sono i rimedi naturali per poter curare il problema dell’erezione.
Sicuramente uno dei farmaci più utilizzati è la classica pillola blu, che dal momento in cui è stata immessa sul mercato farmaceutico ha riscosso molto successo. Il viagra è in grado di favorire delle ottime prestazioni sessuali.

Se però non avete intenzione di assumerla, ebbene vi sono alcuni rimedi naturali che potrebbero aiutarvi. Ad esempio, l’afrodisiaco naturale più conosciuto al mondo è il peperoncino. Infatti esso viene sempre associato al desiderio, al fattore calore, alla passione. Il potere afrodisiaco è dato dal fatto che è presente la capsicina, essenza che dona la piccantezza al prodotto finale. Inoltre potrete utilizzare la Seronea Repens, si tratta di un estratto naturale usato per combattere l’atrofia prostatica. Con questa patologia la prostata comincia ad aumentare di volume e non riesce più a mantenere una certa erezione, per cui un rapporto diventa difficoltoso e doloroso. Questa pianta sembrerebbe avere degli effetti superiori ad un farmaco e inoltre non comporta effetti collaterali. Non è da meno la Bea Superba, basta osservare l’infiorescenza per capire che è una pianta utile a risolvere questo problema. Ha la capacità di aumentare la vasodilatazione senza causare un aumento nervosismo e del battito cardiaco. Può essere utilizzato sotto forma di gel da applicare localmente oppure in capsule.

L’Horny Goat Weed rappresenta il vero e proprio viagra naturale, è immediato ed unico. Il suo effetto è uguale a quello del viagra ma senza causare effetti indesiderati. La molecola di cui è costituita si chiama Icarina e può essere utilizzata sia dagli uomini che dalle donne. Ha come conseguenza la vasodilatazione specie sui corpi cavernosi. Infine tra le erbe officinali più conosciute con conseguenze benefiche contro la disfunzione erettile vi è la Maca. L’azione di questa pianta sarebbe dovuta alla presenza di alcaloidi i quali agirebbero sull’ipotalamo stimolando le ghiandole surrenali. Tutto ciò comporta molto vigore fisico, una maggiore produzione di spermatozoi. Un recente studio ha dimostrato che anche la Griffonia ha un effetto positivo nel ridurre l’eiaculazione precoce. Essa però non deve essere usata al momento ma per un periodo abbastanza lungo per far sì che siano visibili i risultati.

Disfunzione erettile: peperoncino, “viagra naturale” e alt...