Candida: ecco i migliori rimedi naturali

La candida colpisce l'area genitale di uomini e donne procurando molti fastidi. Quali sono le cure attraverso rimedi naturali?

La candidosi è un’infezione da funghi del genere Candida, dovuta per lo più alla Candida albicans. Le infezioni vanno da un livello superficiali, come vaginiti e mughetto, a livelli più profondi e potenzialmente mortali, ma quest’ultimi casi si manifestano in soggetti gravemente immunocompromessi. Inoltre, la Candida colpisce frequentemente anche il cavo orale. Quando si è a rischio è bene consultare prima di tutto un medico, poiché l’assunzione di alcune piante officinali, quali rimedi naturali, non possono essere assunte insieme ad antibiotici contro i funghi. Vediamo alcuni consigli sui rimedi naturali più efficaci. Innanzitutto è bene partire da un’adeguata alimentazione. La candida può essere dovuta ad un’alterazione della flora batterica intestinale.

Mangiare grandi quantità di frutta e verdura, mai far mancare lo yogurt, ricco di fermenti lattici vivi, legumi, cereali e aglio, per sua natura disinfettante. Diminuire invece l’apporto di zuccheri che accelerano la proliferazione della Candida. Tra le erbe officinali, ideale è la Camomilla, lenitiva e sedativa, ottima anche per depurare le vie urinarie. Per la candidosi orale è consigliato l’uso della Malva, attraverso le sue proprietà antinfiammatorie, evita la proliferazione della Candida. Attenzione a non esagerare a causa degli effetti lassativi. Il gel di Aloe Vera, invece, dona un immediato sollievo, soprattutto alle parti esposte colpite dal fungo, in particolar modo nell’uomo. La Calendula è ricca di quercetina, ideale contro il prurito e il dolore. Utile è anche la crema a base di calendula per uso esterno.

Dai semi di pompelmo si può ricavare un antibiotico efficace contro l’infezione, da assumere per via topica o sotto forma di crema. Accanto ai rimedi naturali, non meno importante, è l’igiene. Nel caso di Candida orale, utile è l’utilizzo di un collutorio naturale privo di alcool, per non favorire la proliferazione batterica, soprattutto nel caso in cui il passaggio dello spazzolino arrecasse molto dolore. Nel caso di Candida genitale, meglio ricorrere all’utilizzo di solo cotone, meglio di colore bianco e non aderente. Lavare sempre in lavatrice ad alte temperature seguite dallo stiraggio, così da uccidere il fungo. Inoltre, finché non si è fuori pericolo, meglio non avere rapporti sessuali, così da evitare ricadute e ulteriori contagi ai danni del partner.

Candida: ecco i migliori rimedi naturali