Smalti Peel Off: cosa sono e come si usano?

Sono comodi da applicare e facili da rimuovere, per un cambio manicure davvero veloce. Ma come si usano gli smalti Peel Off?

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Si sa, avere sempre le mani curate ed in ordine ci fa sentire subito più sistemate, un po’ come quando la piega ai capelli viene bene o riusciamo a dedicarci come vogliamo al makeup. Ma mettere e togliere lo smalto, specie se i colori sono scuri o glitter, è davvero noioso e lungo, per non parlare dell’applicazione dello smalto semipermanente, specie se fatto da un’onicotecnica.

Ecco perché oggi vogliamo parlarvi degli smalti Peel Off, spiegarvi cosa sono, come si utilizzano e soprattutto come si rimuovono!

Cosa sono gli smalti Peel Off?

Gli smalti Peel Off altro non sono che degli smalti, solitamente in un’unica fase, che si applicano e poi si rimuovono semplicemente tirandoli. Peel Off, infatti, in inglese significa spellare, proprio perché questi smalti, al momento della rimozione, vanno semplicemente tirati senza dover usare solventi aggressivi sull’unghia. Le formulazioni sono create appositamente per essere rimosse in questo modo, al contrario di altri smalti che, nonostante spesso si stacchino ai bordi, non andrebbero mai tirati per evitare il rischio di danneggiare il letto ungueale, trascinando via anche uno strato di unghia.

La maggior parte degli smalti Peel Off sono semipermanenti, ovvero necessitano di una lampada per essere catalizzati, cioè fissati ed asciugati sull’unghia. Recentemente Pupa Milano ha lanciato gli smalti Peel Off glitter, i Lasting Color Peel Off. Spesso infatti gli smalti glitter sono davvero difficili da rimuovere, bisogna lasciare le unghie in impacco con il solvente e la texture ruvida dei brillantini tende a rovinarle. Non sono smalti semipermanenti, si applicano semplicemente come un normale smalto, si lasciano asciugare e la manicure è pronta, senza bisogno di preparare l’unghia con una base o applicare il top coat.

Fonte: Ufficio Stampa – Pupa Milano Lasting Color Peel Off Smalto Glitter

Smalti Peel Off semipermanenti: come si applicano e come si rimuovono?

Gli smalti Peel Off semipermamenti, invece, uniscono la comodità di una manicure che dura da una a due settimane, con la velocità di applicazione e rimozione. Infatti la formula one step fa in modo che in un solo prodotto sia racchiusa la base, il colore ed il top coat. Con gli smalti Peel Off Lac One Step di Mi-Ny, ad esempio, basta preparare l’unghia, applicare il primer e poi la prima passata di smalto, farla catalizzare sotto una lampada (che potete acquistare anche online), applicare un secondo strato sottile per saturare il colore e passarlo di nuovo sotto la lampada, senza poi dover sgrassare.

Si evitano così ben due passaggi, cioè l’applicazione della base e del top coat, risparmiando tempo. Non solo, la rimozione è davvero agevolata perché basta limare leggermente lo strato superficiale dello smalto, mettere le unghie a bagno in acqua calda per qualche minuto e poi, con l’aiuto di un bastoncino in legno d’arancio, sollevare i bordi dello smalto e tirarlo via.

Niente più stress per una manicure perfetta e duratura, facile da realizzare sia da professionisti che a casa, con il minimo rischio di poter fare danni!

Fonte: Mi-Ny – Peel Off Lac Prêt-à-porter smalto semipermanente Peel Off

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

Smalti Peel Off: cosa sono e come si usano?