Quali sono i migliori oli per capelli e quale il loro utilizzo?

Oli per capelli: quali e quanti sono, i loro diversi utilizzi, proprietà degli oli, benefici degli olii e risoluzioni per ogni tipo di problema

I nostri capelli sono spesso stressati a causa di numerose pieghe effettuate con spazzole e phon, piastre liscianti e ferri arriccianti, per questo motivo bisogna che ce ne prendiamo molta cura. A questo proposito ci vengono in aiuto dei prodotti fantastici ovvero gli oli per capelli che sono diversi tra loro in base alla funzione che svolgono. I principali olii sono: l’olio di cocco, l’olio di oliva, di argan, di semi di lino e di ricino.

Gli olii per capelli sono diversi e per questo motivo anche il loro utilizzo è diverso e cambia da olio ad olio. Vediamo dunque nel dettaglio come utilizzare al meglio ogni singolo olio per prenderci cura dei nostri capelli. L’olio di cocco ad esempio, va applicato prima dello shampo partendo dalle radici ed arrivando fino alle punte, lasciandolo in posa almeno per mezz’ora. L’olio di oliva, invece, prima di essere utilizzato necessita di essere mescolato con un olio essenziale e di riposare almeno per un giorno. Solo dopo è possibile applicarlo massaggiando con delicatezza il cuoio capelluto e terminando avvolgendo i capelli in una cuffia da doccia per 30 minuti. Per quanto riguarda l’olio di argan l’applicazione è molto simile a quella degli altri due. L’olio di semi di lino invece può essere usato in due modi diversi o mangiando alcuni semi tutti i giorni oppure preparando una maschera. L’olio di ricino si usa come gli altri.

Gli olii per capelli, essendo diversi tra loro, hanno anche proprietà differenti. La proprietà caratteristica dell’olio di cocco è quella di essere emolliente, inoltre contiene vitamina E ed è un naturale antimicotico. L’olio di oliva invece è ricco di vitamina E e di grassi polinsaturi. L’olio di Argan presenta proprietà simili a quelle dell’olio di cocco, infatti anch’esso è ricco di vitamina E e acidi grassi essenziali. L’olio di semi di lino è ricco di omega-3 e acido linoleico. Infine l’olio di ricino ha proprietà fortemente antibatteriche ed antimicotiche.

Gli oli per capelli presentano diversi benefici e varie risoluzioni per qualsiasi tipo di problema. L’olio di cocco, trattenendo la naturale umidità, ridona lucentezza ai capelli risolvendo il problema dei capelli spenti. L’olio di oliva invece è molto nutriente ed idratante ed è quindi in grado di risolvere problemi di caduta e forfora. L’olio di argan rafforza la cheratina, per cui è in grado di riparare i capelli danneggiati. L’olio di semi di lino migliora la pettinabilità, quindi è utile in caso di capelli crespi o che si annodano facilmente. L’olio di ricino infine nutre intensamente i capelli riducendo i problemi di secchezza.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quali sono i migliori oli per capelli e quale il loro utilizzo?