Frangia: tipi, tendenze, come sceglierla in base al viso

La frangia è di tendenza! Ecco come scegliere il tipo in base al viso, come curarla e tenerla in ordine

Lunga oppure asimmetrica, regolare o cortissima: la frangia è sempre di tendenza ed è perfetta per valorizzare i lineamenti del viso oppure per nascondere i difetti. C’è chi la ama e non potrebbe farne a meno e chi invece la detesta e non la proverebbe mai. Regina dei red carpet e apprezzata dalle star, la frangia consente di cambiare look con un taglio di forbici, di sentirsi diverse e più alla moda.

D’altronde la frangia è in grado di dare una scossa a qualsiasi haircut e regalare carattere ad ogni donna. Attenzione però ha delle controindicazioni. Per prima cosa è fondamentale sceglierla con attenzione, visto che esistono numerose tipologie, in secondo luogo ha bisogno di particolari cure. Questo significa che se puntate sulla frangetta dovrete lavarla quasi tutti i giorni e dargli forma con spazzola e phon.

Non solo: dovrete tagliarla e sistemarla spesso, recandovi dal parrucchiere almeno ogni tre settimane per una spuntatina e per evitare di fare danni con il fai da te. Nonostante questi piccoli sacrifici la frangia è in grado di regalare grandi emozioni a chi la sfoggia.

Frangia: tipi e tendenze

Esistono moltissimi tipi di frangetta. La più classica è senza dubbio quella lunga, piena e dritta che sfiora le sopracciglia e copre completamente la fronte. Si tratta di una soluzione di grande effetto, perfetta per le donne con i capelli lisci. Ha però un’unica controindicazione: è difficile da mantenere e richiede molta costanza.

Adatta alle anticonformiste, alle ribelli e a quelle che amano uno stile rock: la frangetta corta oppure cortissima è un must sia fra le donne mature che fra le giovani. Si adatta a qualsiasi tipo di capello, sia liscio o mosso, ma anche lungo o corto. Questa soluzione viene spesso scelta dai parrucchieri per mettere in evidenza i lineamenti del viso ed esaltare la bellezza naturale della donna.

Perfetta per chi non ha voglia di rischiare troppo, la frangia leggera incornicia il volto senza appesantirlo o stravolgere il look. I suoi vantaggi sono molti, soprattutto perché non richiede una cura eccessiva e presenta tutti i vantaggi della frangetta senza i suoi difetti. Chi l’ha detto che chi ha i capelli ricci non può provare la frangia? Questo haircut sta bene anche a chi ha una chioma ribelle, l’importante però è che la frangetta sia sempre super curate, per evitare l’effetto trasandato.

Non siete ancora convinte? Allora vi consigliamo di muovere i primi passi nel meraviglioso mondo della frangia grazie a quella laterale. L’ideale per le indecise e per chi ha dubbi. Sceglietela nella versione super scalata oppure ciuffo, per una via di mezzo che è già diventata un must!

Frangia: come tenerla in ordine e regolarla

Ma a chi sta bene la frangia? In passato si credeva che fosse l’ideale solo per chi ha un viso perfetto, con lineamenti molto delicati e fini, in realtà invece se si sceglie la tipologia giusta la frangia può aiutare a minimizzare i difetti e sta benissimo anche a chi ha tratti del volto marcati.

Come abbiamo già spiegato la frangia ha bisogno di particolari cure per essere sempre perfetta e in ordine. Se l’avete scelta (o state pensando di provarla) sappiate che la dovrete lavare spesso, perché si sporca facilmente. Quando si ha la frangetta lo styling è fondamentale. Potete utilizzare la tradizionale accoppiata spazzola e phone oppure, se avete poco tempo e non siete pratiche, puntare sulla piastra.

In commercio esistono moltissimi prodotti specifici per modellarla. Facendovi consigliare dal parrucchiere sceglietene uno che combatta l’effetto crespo provocato dall’umidità e che riesca a domare e lisciare il capello. Se siete a caccia di un finish impeccabile e che duri a lungo potete anche provare lo stiraggio chimico nel salone del parrucchiere, che vi aiuterà ad eliminare il crespo regalandovi una frangia perfetta per 3-4 mesi.

Un altro aspetto importante da considerare quando si parla di frangia è la sua “manutenzione”. Evitate in modo categorico il fai da te perché rischiate solo di combinare qualche pasticcio. Meglio affidarsi al parrucchiere di fiducia che potrà tagliarla o modificarla sia con i capelli bagnati che asciutti.

Un piccolo consiglio: se avete intenzione di provare la frangia prima tagliate i capelli e lasciatela per ultima. In questo modo eviterete di pentirvi e potrete ammirare al meglio l’effetto finale.

Frangia: come sceglierla in base alla forma del viso

Se siete decise a provare la frangia sarà necessario scegliere quella giusta. Ne esistono moltissime tipologie e orientarsi è davvero complicato. Come fare allora? Un segreto è quello di puntare su un tipo di frangia piuttosto che su un’altra in base alla forma del viso. Mettetevi davanti allo specchio, studiate i vostri lineamenti e poi trovate quella ideale per voi!

Frangia per il viso a forma di cuore

Il vostro viso è più ampio nella parte alta e stretto nell’area del mento? Allora la frangia perfetta per voi è molto scalata e irregolare, ma soprattutto laterale. Per essere perfetta dovrebbe coprire una sola parte del volto rendendo più armonioso tutto il viso.

Frangia per il viso quadrato

Le donne con un volto squadrato e lineamenti decisi dovrebbero evitare la frangia piena e i tagli geometrici. Scegliete invece una soluzione leggera e sfilata, perfetta per addolcire i tratti del viso ed essere iper femminili.

Frangia per il viso ovale

Il viso ovale è perfetto con qualsiasi tipologia di frangia e in questo caso avete solo l’imbarazzo della scelta. Potete sceglierla corta oppure lunga, piena o scalata in base al vostro umore. Sbizzarritevi e provatele tutte sino a trovare quella che vi piace di più. Il nostro consiglio? Optate per la versione cortissima con un taglio corto e geometrico: rimarrete soddisfatte!

Frangia per il viso rotondo

Il visto tondo ha bisogno di una frangia che non evidenzi ancora di più i tratti del viso e non appesantisca. Bandita anche la versione corta o cortissima, meglio invece una bella frangetta lunga, perfetta per donare armonia al volto. Sceglietela piena oppure sfilata, l’importante è che sia XXL.

Frangia per capelli ricci

I capelli ricci meritano un capitolo a sé per quanto riguarda il tipo di frangia da scegliere. In questo caso il consiglio è quello di seguire la naturale tendenza della chioma, scegliendo volumi irregolari e scalature. Fondamentale anche il colore, che dovrà essere ricco di sfumature e luce per alleggerire i capelli.

Frangia: tipi, tendenze, come sceglierla in base al viso