Come tagliarsi la frangia da sola: consigli per non sbagliare

Tagliarsi la frangia da sole non è difficile seguendo questi step: che sia classica, scalata, corta o a tendina, ecco come non sbagliare

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

In un momento come questo, isolati a casa ormai da un bel po’ anche prendersi cura della propria persona diventa più complicato. Andare dall’estetista o dal parrucchiere è impossibile e quindi, per non sentirsi un po’ trasandati, ecco che dobbiamo affidarci al fai da te. E chi ha la frangia lo sa bene, ad un certo punto non si può più aspettare, bisogna tagliare perché i capelli sugli occhi impediscono di vedere bene e sono davvero fastidiosi.

Ma come fare per tagliarsi la frangia da sole a casa, senza commettere danni e senza pentirsene subito dopo? Vi sveliamo qualche metodo e trucchetto e, soprattutto, gli errori da non fare.

Gli strumenti del mestiere, pochi ma necessari

Prima di tutto, per ptotervi tagliare la frangia da sole, è necessario avere a disposizione un buon paio di forbici. Devono, possibilmente, essere affilate ma, soprattutto, dovrete utilizzarle solo per quello scopo, per fare in modo che le lame non si sciupino. Il secondo strumento necessario è un pettine a denti stretti, che servirà a pettinare i capelli ma anche a farvi da guida durante il taglio.

Per evitare di sporcare, poi, potete decidere di acquistare una mantellina, meglio se di quelle ad ombrello, in modo che i capelli tagliati non cadano a terra o nel lavandino, ma vengano raccolti all’interno di essa. Esistono poi anche delle guide da applicare sui capelli per tagliare la frangia: sono come dei fermagli da posizionare lungo la sezione di capelli da accorciare: la tengono ferma e consentono un taglio più dritto, perché presentano una piccola livella.

Fonte: 123rf

Gli step per tagliarsi la frangia da sole, pochi ma attenzione agli errori

Per tagliare la frangia da sole a casa innanzitutto è necessario isolare la ciocca di capelli da trasformare. Cominciate bagnando la parte frontale dei capelli, poi con un pettine fate una riga centrale. Come riferimento per capire quanto indietro spingervi per creare la frangia considerate all’incirca 2/3 dita massimo e da lì, spostatevi diagonalmente con il pettine, fermandovi all’incirca all’altezza del punto più alto del sopracciglio. Isolate questa piccola ciocca creata e procedete anche dall’altro lato.

A questo punto dopo aver legato il resto dei capelli ed isolato le due ciocche, portatele davanti agli occhi ed unitele, pettinandole. Per avere un riferimento del punto preciso dove tagliare, considerate il ponte del naso in modo che, una volta asciutta, non risulti troppo corta. Pettinate i capelli davanti tenendoli tra indice e medio, in modo che siano il più possibile lisci e fermi (o utilizzate il fermaglio apposito) e procedete al taglio nel punto stabilito. Ripetete l’operazione per cercare di allineare tutti i vari capelli che potrebbero essere sfuggiti, avendo cura di non creare scalini. 

Asciugate la frangia e, se necessario, pareggiatela accorciando eventuali piccoli sbalzi o capelli rimasti. Controllate che sia dritta e non più lunga da un lato che dall’altro e, se è ancora troppo lunga e copre gli occhi, riallineate i capelli e, sempre tenendo la ciocca tra indice e medio, procedete tagliando qualche millimetro, senza esagerare.

Fonte: 123rf

Altri effetti di frangia facili da realizzare, anche da sole: scalata, corta e a tendina

Se volete un effetto più leggero e meno pieno, realizzando una frangia scalata, una volta taglia quella classica, con le forbici pizzicate verticalmente la parte finale dei capelli per creare un effetto meno grafico.

Chi invece predilige una frangia corta in stile Pin Up, non dovrà far altro che, seguendo tutti gli step di una frangia normale, tagliare più in alto, non prendendo più come riferimento il ponte del naso. Attenzione però a tenersi comunque più lunghi dell’effetto finale che si vorrà ottenere, altrimenti una volta asciugata sarà davvero troppo corta. Da asciutta, poi, è necessario rifinirla con precisione, perché creando un contrasto netto con la pelle della fronte, ogni imprecisione si vedrà maggiormente.

Uno stile di frangia che sta bene praticamente a tutti è quella aperta o cosiddetta a tendina. Invece che coprire totalmente la fronte e fermarsi sugli occhi, si apre lateralmente, incorniciando il viso e rendendolo fresco.

Fonte: 123rf

Procedete sempre con i capelli leggermente inumiditi ed isolate le sezioni come per la frangia classica, ma senza unire le ciocche, lasciandole ricadere ai lati del volto. Una volta trovate le due sezioni, prelevate un piccolo ciuffo da ciascun lato più interno e vicino al naso ed unite ora i due ciuffi al centro. Tagliate adesso la sezione creata tenendovi sempre un po’ più lunghe di come immaginate il risultato finale e, ritrovando la riga centrale, riportate ogni ciuffetto di lato, unendolo nuovamente alla sezione iniziale.

Con indice e medio tenete in tensione i capelli della ciocca, ma stavolta posizionate le dita in diagonale e non in orizzontale, con la punta delle dita rivolta verso la fronte. La ciocca più corta tagliata in precedenza servirà da guida, adesso seguendo la diagonale delle dita tagliate i capelli e ripetete l’operazione dell’altro lato, cercando di inclinare e tagliare la seconda sezione come la prima. Asciugate i capelli e controllate il risultato, cercando di rendere simmetriche le due ciocche.

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come tagliarsi la frangia da sola: consigli per non sbagliare