Come rallentare la crescita dei peli in estate: 7 consigli da provare

Se cerchi un metodo per ritardare la crescita dei peli in estate ecco 7 consigli per scegliere il momento migliore, cosa fare e non fare prima e dopo la depilazione

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist, beauty editor, content creator

Makeup Artist, Beauty Editor e Content Creator, Camilla ha una visione del mondo beauty a 360°: da insider e da appassionata, da addetta ai lavori e da consumatrice.

Se non ami i peli e solitamente li rimuovi con rasoio, ceretta o altri metodi saprai quanto, specie con la bella stagione, crescano più velocemente e allora è necessario ricorrere a rimedi per rallentare la crescita dei peli in estate. Posto che non tutti voglio rimuoverli e che alcuni preferiscono tenerli e non c’è niente di male, se invece preferisci rimuoverli ti conviene provare questi metodi, a basso costo e che di certo non fanno male, per cercare di ritardare il tempo di ricrescita dei peli tra una ceretta o un’altra, ma anche la ricrescita se usi il rasoio. Tra consigli prima della depilazione, rimedi da utilizzare dopo aver rimosso i peli, seguire le fasi lunari o scegliere il momento migliore, ecco tutto quello che devi sapere su come rallentare la crescita dei peli in estate.

Scegli il momento giusto per depilarti

Come prima cosa, per rallentare la crescita dei peli in estate scegli il giusto momento per toglierli, sia che usi il rasoio ma soprattutto se prediligi la ceretta. Attenzione al ciclo, alla luna, ma anche al momento della giornata: tutto può influire ma, anche se non fosse poi così vero, tanto vale provare.

mano con guanto effettua ceretta gamba

Non depilarti prima del ciclo o subito dopo

Il primo consiglio per rallentare la crescita dei peli in estate è quello di eliminare i peli facendo attenzione al ciclo mestruale. Questa non è fantascienza ma si tratta di una questione ormonale: se devi fare la ceretta o passare il rasoio, sempre meglio farlo o durante il ciclo mestruale, anche se fa più male, o dopo il ciclo, lasciando passare almeno 3/4 giorni. Una presenza maggiore di ormoni nel corpo fa crescere i peli più velocemente e tra l’altro la pelle è molto più sensibile quindi depilarsi subito prima fa anche più male. Depilandosi dopo il ciclo mestruale, invece, gli ormoni sono meno o comunque i livelli ormonali si sono stabilizzati.

ragazza sorridente con capelli castani e accappatoio bianco tiene in mano rasoio e strisce depilatorie

Evita la ceretta dopo pranzo o dopo la doccia o un bagno caldo

Anche il momento del giorno in cui depilarsi è importante per rallentare la crescita dei peli in estate. Infatti, dopo aver mangiato, la pelle è più sensibile a causa del maggior afflusso sanguigno dato dalla digestione ed è più facile sentire più dolore, quindi eseguire uno strappo sbagliato e rompere i peli, invece che rimuoverli al bulbo. Anche dopo il bagno o la doccia, quindi magari la sera prima di dormire, sarebbe meglio evitare la ceretta perché non solo se la pelle è troppo calda e umida la cera non aderirà perfettamente, ma la circolazione sanguigna sarà rallenta dal calore che restringe i bulbi, rischiando strappi a vuoto o di spezzare i peli.

ragazza su amaca con gambe alzate e sollevate e cavigliera con sfondo mare

Prova a depilarti con la luna calante

In questo caso si tratta forse di credenze popolari, ma perché non fare un tentativo? Magari funziona, magari no, ma se puoi esegui la ceretta o passa il rasoio seguendo le fasi lunari. Al contraro dei capelli, che andrebbero tagliati con la luna crescente per far sì che crescano più velocemente e più forti, per i peli bisogna scegliere la luna calante. Parrebbe infatti che per rallentare la crescita dei peli in estate, ma anche in generale, questa sia la luna migliore per farli crescere meno forti e meno velocemente.

Cosa fare prima e dopo la depilazione per ritardare la crescita dei peli

Una volta scelto il momento migliore per depilarti, puoi seguire questi consigli e trucchetti da utilizzare prima di passare il rasoio o fare la ceretta e dopo, che ti aiuteranno a rallentare la crescita dei peli.

Prima della ceretta o di passare il rasoio fai uno scrub

È buona regola generale, non solo per rallentare la crescita dei peli in estate, effettuare uno scrub il giorno prima di depilarsi, con rasoio, ceretta o anche crema depilatoria. In questo modo le cellule morte vengono eliminate prima e la cera aderirà meglio alla pelle, così come il rasoio scorrerà con più facilità. Inoltre, lo scrub aiuta a far emergere eventuali peli incarniti, che così potranno essere rimossi con la depilazione e contribuirà anche ad ammorbidire la pelle. In questo modo, specie nel caso della ceretta, lo strappo sarà più netto ed eviterà di spezzare i peli, che ricrescerebbero più velocemente.

gambe femminili dentro acqua cristallina con riflessi del sole

Fare regolarmente lo scrub, poi, aiuta la pelle a mantenersi morbida e garantire una ricrescita del pelo migliore, prevenendo la comparsa di peli incarniti e sotto pelle. Puoi utilizzare un gommage, più delicato se hai la pelle sensibile, uno scrub con granuli già pronto o realizzarne uno a casa, basta del semplice zucchero e dell’olio, di oliva, di mandorle dolci o di jojoba. Ricorda però di non fare lo scrub subito prima della ceretta o le sostanze oleose contenute all’interno, nel caso della ceretta, non faranno aderire bene la striscia alla pelle.

donna nera passa scrub sulle gambe

Per rinfrescarti e rallentare la crescita dei peli in estate usa il ghiaccio 

In estate, complice anche il grande caldo, questo trucchetto per ritardare la crescita dei peli può tornare davvero utile. Passare del ghiaccio dopo la depilazione, infatti, non solo ha un effetto rinfrescante e lenitivo, che aiuta a far passare prima dolore, normali arrossamenti della pelle e irritazioni, sia nel caso della ceretta che del rasoio, ma aiuta anche a rallentare la ricrescita dei peli. Essendo un vasocostrittore richiude i pori della pelle e il pelo, così facendo, ci metterà più tempo per riuscire ad fuoriuscire, con un conseguente rallentamento della crescita. 

bustina rosa su sfondo bianco con rasoio e rasoio elettrico

Se vuoi prolungare i tempi di ricrescita dei peli e al tempo stesso dare sollievo alle gambe stanche, accaldate e gonfie, passa ogni sera prima di andare a dormire dell’acqua fredda o meglio ancora del ghiaccio. Se usi le mattonelle del freezer avvolgile in un asciugamano per non bruciarti la pelle o puoi usare dei semplici cubetti di ghiaccio da passare con le mani e che piano piano si scioglieranno.

donna truccata con capelli scuri passa cubetti di ghiaccio sul viso a occhi chiusi

Usa prodotti specifici e  rimedi naturali per ritardare la crescita dei peli

In commercio esistono molto prodotti specifici per rallentare la crescita dei peli in estate, sotto forma di creme, fluidi o gel, molto piacevoli da massaggiare. In questo modo unisci un trattamento idratante, che lenisce e ammorbidisce la pelle e che al tempo stesso aiuta a far crescere i peli più lentamente. Importante è la costanza, quindi dovrai ricordarti di stendere il prodotto ogni giorno se vuoi davvero vedere dei risultati. Scegli creme con attivi ritardanti come la chelidonina, molecola estratta dalla pianta Celidonia che è anche un potente anti infiammatorio, o ancora estratto di tartufo ed enzimi estratti dalla frutta. La papaina, un enzima estratto dalla papaia, ha un ottimo effetto ritardante sui peli, ma attenzione al fai da te perché potrebbe causare forti irritazioni, meglio scegliere prodotti che la contengano già nella formula. Anche la bromelina, estratta dall’ananas, ritarda la crescita dei peli ed ha anche un ottimo effetto drenante e anticellulite.

donna sul letto bianco in accappatoio bianco applica crema sulle gambe

Ottime anche le creme a base di aloe vera o collagene ma se invece vuoi usare la tua crema corpo, poi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di tea tree, potente anti infiammatorio che aiuta anche a contrastare la crescita dei peli in estate o l’olio essenziale di lavanda, dall’effetto anche calmante e lenitivo. Un altro attivo naturale è la curcuma, che indebolisce l’attività dei bulbi piliferi: aggiungi alcune gocce di estratto di curcuma alla crema idratante e utilizza il composto, preparato  al momento ogni giorno. In alternativa puoi anche creare un impacco con gel di aloe vera e curcuma in polvere da lasciare in posa almeno 10 minuti, ma attenzione perché la curcuma macchia.

Anche il tè verde può essere un alleato prezioso per rallentare la crescita dei peli, questo perché riequilibra i normali livelli ormonali e tende a ridurre il testosterone, l’ormone maschile che è uno dei responsabili di una crescita di peli maggiore. Ha inoltre un alto potere antiossidante e contro i radicali liberi e aiuta il metabolismo, quindi consumarne un paio di tazze al giorno non potrà che farti bene, anche qualora non dovesse poi effettivamente rallentare la crescita dei peli in estate.

donna in accappatoio applica la crema sulle gambe

Per sbarazzarti di peli e rallentare la ricrescita, ricorri al laser o luce pulsata

Ultimo, ma non meno importante, un altro metodo davvero efficace per rallentare la crescita dei peli è quello di pensare di cominciare a sottoporsi alla luce pulsata o al laser. Sono tecnologie che eliminano gradualmente i peli in maniera definitiva, ma già dalle primissime sedute i peli cresceranno molto più lentamente e molto più deboli. Sono necessarie circa 10 sedute prima di veder scomparire i peli del tutto, ma c’è anche chi utilizza il laser come trattamento per ridurre e indebolire i peli, senza però volerli togliere definitivamente. Con le nuove tecnologie il laser si può fare anche in estate,  importante però è non farlo 5 giorni prima e 5 giorni dopo l’esposizione al sole e ricordarsi, ancora più tassativamente, di usare una protezione solare alta.

estetista fa laser e luce pulsata a cliente donna