7 consigli per curare i capelli in estate e mantenerli sani

In estate i capelli sono stressati a casa di sudore, sole, vento, bagni in mare o in piscina. Ecco come fare per mantenerli sani, idratati e nutriti

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Si sa, con la bella stagione i capelli risentono delle alte temperature. Sono sempre legati, vengono lavati frequentemente complici il caldo e il sudore ma, soprattutto, sono messi a dura prova da vento, salsedine, mare, sabbia e cloro. Hanno bisogno quindi di trattamenti e coccole extra e di qualche accortezza in più, specie per chi ha i capelli colorati.

1. Non lavare i capelli tutti i giorni, se non è necessario

In estate si tende a lavare maggiormente i capelli, sia per colpa del caldo, del sudore e delle innumerevoli docce, sia perché tra piscina e mare, a fine giornata è indispensabile farlo. Ma, in verità, i capelli non sono realmente sporchi e quindi, invece che lavarli ogni giorno con lo shampoo, è possibile ricorrere a metodi più delicati.

Fonte: 123rf

Ad esempio, dopo un bagno in mare, se non si sono applicate grandi quantità di olio, può essere sufficiente semplicemente sciacquarli bene con acqua ed applicare un po’ di balsamo, poi procedere allo stilyng o lasciandoli asciugare al naturale. Un’altra alternativa è quella di utilizzare il metodo “cowash” ovvero un lavaggio effettuato solo con il balsamo. La quantità di tensioattivi, cioè ingredienti lavanti, contenuti nel balsamo è minore rispetto a quella dello shampoo, quindi i capelli rimarranno soffici, morbidi e puliti e non saranno troppo stressati. Scegliete un balsamo leggero ed idratante, non troppo nutriente, per evitare di farli ungere più velocemente.

2. Utilizzare Spray protettivi durante l’esposizione

Così come la crema solare, anche i capelli hanno bisogno di protezione. Ecco quindi che si fanno largo tutta una serie di prodotti protettivi per i capelli, che aiutano a mantenerli idratati e sani, nonostante vento, sole, caldo, sale e cloro. Ne esistono per ogni tipologia di capelli, gli oli sono indicati per capelli molto secchi, disidratati, decolorati o trattati, mentre per quelli grassi sono più indicate le acque spray, i gel o latte, che ungono meno i capelli. In alternativa, potete anche utilizzare dell’olio di cocco o del burro di karité che contengono fattori di protezione solare naturalmente, seppur molto bassi, ecco perché è sconsigliato utilizzarli sulla pelle durante l’esposizione. 

Fonte: 123rf

3. Utilizzare uno shampoo delicato per lavaggi frequenti

Anche se riuscite a lavarli meno frequentemente, tenendoli legati o sciacquandoli semplicemente con l’acqua, durante questo periodo sarebbe meglio utilizzare shampoo delicati per lavare i capelli. Sono solitamente leggeri ed idratanti, ma meno aggressivi, con ingredienti adatti anche ad una cute sensibile. In questo modo stresserete meno i capelli, che saranno meno crespi e meno disidratati. Un’altra opzione, poi, sono shampoo e balsamo con filtri solari all’interno, perfetti per proteggere la chioma senza dover aggiungere altri prodotti.

4. Scegliere elastici che non stringano troppo

Fonte: 123rf

Tenere i capelli legati può aiutare a mantenerli sani, perché si annodano e si rovinano meno, ma al tempo stesso potrebbero peggiorare la situazione. Ecco quindi che la scelta dell’elastico diventa essenziale: deve sostenere i capelli, non deve tirarli, non deve far venire il mal di testa, e non deve stringere. Scegliete elastici a molla, che hanno un’ottima tenuta senza lasciare segni e, non essendo di tessuto, sono l’ideale al mare o in piscina perché non hanno bisogno di asciugarsi e non lasciano i capelli bagnati. Di gran moda sono anche gli scrunchies, gli elastici colorati da abbinare al proprio outfit, morbidi, ma con una tenuta minore. Da evitare, invece, quelli troppo sottili o con la saldatura in acciaio, perché il rischio è quello di far rimanere i capelli impigliati, strappandoli.

5. Una volta a settimana coccolarli con un trattamento pre-shampoo

Fonte: 123rf

Un’altra buona abitudine è quella di realizzare un impacco ai capelli almeno una volta a settimana. In questo modo, proprio come con le maschere viso, darete loro un boost di idratazione e nutrimento, andandoli a ricostituire. Potete scegliere prodotti appositi in commercio o realizzare voi il vostro impacco, con semplici ingredienti che trovate in cucina. Un ottimo impacco per capelli stressati, ad esempio, si fa con tuorlo d’uovo, olio di oliva, miele e qualche goccia di olio essenziale per profumarlo. O, più semplicemente, potete applicare una buona dose di olio di oliva o di cocco su tutte le lunghezze, lasciarlo agire almeno un’ora (ma anche tutta la notte) e poi procedere con la normale detersione.

6. Se possibile evitare l’uso di phon, piastra e ferro

Fonte: 123rf

In estate, complici le giornate calde, è possibile ridurre l’utilizzo di phon e strumenti a caldo, come piastre e ferri arricciacapelli. L’ideale sarebbe lasciarli asciugare all’aria con un metodo che non preveda l’uso di calore per metterli in piega, ma non tutti possono permettersi di non farlo. Chi soffre di cervicale o mal di testa, ad esempio, più asciugare solo la nuca e dietro le orecchie o utilizzare il getto di aria fredda per finire l’asciugatura, per poi procedere realizzando acconciature che diano movimento ai capelli, una volta sciolti.

7. Attenzione ai capelli colorati! 

I capelli colorati hanno bisogno di qualche attenzione maggiore, perché con il sole ed il sale il colore potrebbe virare verso il verde o il giallo, lasciandoli con riflessi indesiderati. Innanzitutto sarebbe meglio evitare di tingerli o decolorarli pochi giorni prima dell’esposizione e, soprattutto, è tassativo utilizzare prodotti protettivi ed appositamente studiata per capelli trattati. Partendo dal momento dell’esposizione fino al lavaggio a casa, da eseguire con trattamenti per capelli colorati, che sono più sensibili e già sensibilizzati. Ottimi, poi, gli shampoo anti giallo o anti rosso, mentre per i riflessi verdi meglio lasciar fare al parrucchiere, sono più difficili da gestire.

Fonte: 123rf

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

7 consigli per curare i capelli in estate e mantenerli sani