Deficit di vitamina D: 15 segnali da non trascurare

È fondamentale per il benessere dell'organismo. Fonti principali di assunzione sono l'esposizione al sole e una corretta alimentazione. I sintomi che ti dicono se sei carente

La vitamina D è fondamentale per il benessere del nostro corpo. Infatti è fondamentale per la salute di ossa, cuore e cervello. Le fonti principali da cui assumere la vitamina D sono l’alimentazione e il sole.

Non sempre ci si accorge di essere carenti di tale vitamina (l’eventuale deficit può essere riscontrato con un esame del sangue). La sua mancanza comunque può essere segnalata da una serie di disturbi. I 15 campanelli d’allarme che non vanno trascurati sono:

  1. Debolezza muscolare;
  2. Dolore alle ossa;
  3. Problemi respiratori;
  4. Sudore alla testa;
  5. Depressione;
  6. Infezioni croniche;
  7. Malattie cardiovascolari;
  8. Psoriasi;
  9. Dolori cronici;
  10. Stanchezza;
  11. Ipertensione;
  12. Cambi di stati d’animo;
  13. Malattie renali croniche;
  14. Diminuzione della resistenza;
  15. Persone over 50 (soggetti più a rischio).

Una corretta alimentazione, che prevede consumo di uova, latticini, vegetali, in particolare funghi, e un’adeguata esposizione al sole dovrebbero garantire livelli adeguati di vitamina D.

Deficit di vitamina D: 15 segnali da non trascurare