Salute articolare: come influisce l’alimentazione e quale dieta seguire

Vediamo insieme come l'alimentazione influisce notevolmente sulla salute delle articolazioni, in modo da decidere come migliorare la dieta da seguire, mangiando cibi sani

La salute delle articolazioni non è legata solamente all’esercizio fisico che pratichiamo giorno per giorno. Alcuni ricercatori hanno notato che perfino una cattiva alimentazione può intaccare le articolazioni e il loro stato di salute. Molte volte capita che, quando abbiamo un dolore articolare o una infiammazione, tendiamo a dare immediatamente la colpa al freddo o a movimenti eseguiti in maniera sbagliata. In realtà, sarebbe buona cosa pensare a cosa mangiamo, perché grazie al cibo possiamo perfino arrivare a danneggiare la cartilagine situata nella articolazione, fino quasi a distruggerla. Ma non sono solo i cibi a darci problemi, anche l’uso indiscriminato di certi tipi di condimenti può dare noie a questa parte del corpo delicata. Quindi, è di fondamentale importanza dare attenzione all’alimentazione in modo da migliorare il nostro stato di salute. Inoltre, a quanto pare, mangiare in modo salutare aiuta l’organismo a combattere la nascita di molte malattie o problemi alle ossa e articolazioni, come ad esempio l’artrosi. Di seguito, troverete gli alimenti possono aiutarvi e quali invece risultano essere dannosi dopo esser stati assunti per molto tempo e in maniera incontrollata.

Quando avete problematiche alle articolazioni o volete salvaguardarle, dovreste, prima di tutto, esaminare a fondo la vostra dieta. Innanzitutto, dovreste capire se nella vostra alimentazione sono presenti in maniera abbondante le proteine animali. Infatti, molti studi hanno evidenziato come l’assunzione eccessiva di proteine animali, situati nella carne, portano alla formazione, nell’organismo, di un’elevata presenza di un certo acido urico. Questo tipo di acido si infiltrerebbe nelle articolazioni e nei muscoli prendendo la forma di cristalli e, in questo modo, arriverebbe a provocare moltissimo dolore. Altri cibi che andrebbero consumati con molta parsimonia, oltre la carne, sarebbero anche le uova e i formaggi non freschi, ma stagionati. Molti studi sottolineano la presenza di un altro tipo di acido chiamato arachidonico, e sarebbe responsabile di molte infiammazioni articolari. La carne e il caffè, invece, sarebbero responsabili della comparsa di acidi nell’organismo e, per quanto riguarda il caffè, vi sarebbe da dire che è responsabile dello spostamento del calcio dalle ossa e articolazioni, causando sintomi presenti nell’ osteoporosi .

Bisognerebbe prestare maggiore attenzione ai tipi di cibi consumati specialmente quando vi sono delle allergie o delle intolleranze. Alcuni studi hanno dimostrato come le articolazioni subiscano dei danni se si assumono dei cibi a cui siamo allergici o intolleranti. Perciò, è necessario svolgere tutti i test appositi per scoprire se vi è questa tipologia di problema, in modo da ridurre o eliminare questi alimenti in maniera controllata, in modo che le articolazioni ne possano giovare.

Se siete soggetti a dolori muscolari o articolari, molti medici consigliano l’assunzione di banane. Infatti, all’interno di questo frutto vi sarebbe una grande riserva di vitamina B6 che aiuterebbe l’organismo a combattere l’affaticamento, ma anche altre problematiche, come la depressione, l’insonnia e lo stress che, come tutti sanno, sono strettamente correlate con i dolori articolari. Le infiammazioni articolari sono un problema molto diffuso tra le persone, non molti sanno però che vi sono dei cibi che possono aiutare a combatterle senza prendere moltissime medicine, e quindi senza rischiare spiacevoli effetti collaterali.

Alcuni di questi cibi sono la cipolla e l’aglio. Questi due particolari alimenti conterrebbero al loro interno una sostanza chiamata allicina, che sarebbe responsabile della fluidificazione migliorata del sangue, che, di conseguenza, aiuterebbe a lenire i dolori muscolari e i dolori articolari. Un altro cibo che possiede lo stesso effetto sull’organismo è il salmone. Questa tipologia di pesce sarebbe ricco di omega 3, che aiuterebbe il sangue a circolare in maniera ottimale nel sistema cardiocircolatorio. L’avena invece, essendo uno dei cereali aventi il più basso indice glicemico, aiuterebbe l’organismo a non avere un innalzamento dei livelli di glicemia, così da tenere a bada gli zuccheri che sono la principale causa di infiammazioni nelle articolazioni e di danneggiamenti vari. Infine è da citare l’azione negativa creata dalla consumazione di aceto prodotto dal vino. Infatti, questo tipo di aceto sarebbe responsabile di un elevato stato di acidosi dell’organismo che andrebbe ad intaccare le articolazioni. Se proprio non potete fare a meno di questo alimento, provate l’aceto di mele. Anche le spezie potrebbero aiutarvi a mantenere in salute il vostro corpo. Per esempio, lo zenzero aiuta a combattere e le infiammazioni ed elimina le tossine presenti nel corpo, mentre la curcuma ha una grande effetto antiossidante.

Salute articolare: come influisce l’alimentazione e quale dieta&...