Pancia gonfia: 5 insospettabili verdure che fermentano

Sono veramente tante le persone che soffrono di gonfiore addominale, le cause sono da ricercare soprattutto in quello che si mangia.

Che la verdura faccia bene alla salute è fuori dubbio. Può succedere però che in soggetti particolarmente sensibili a livello intestinale, crei fastidiosi effetti collaterali, come meteorismo e flatulenza. Ecco 5 insospettabili verdure che chi soffre di pancia gonfia dovrebbe consumare con moderazione. Attenzione: nessuno di questi ortaggi deve essere eliminato dalla propria dieta in quanto ognuno di essi apporta preziosi elementi nutrizionali, semplicemente bisogna intervenire sui quantitativi consumati. Abbiate inoltre l’accortezza di mangiare lentamente, masticando senza fretta: ansia e stress sono grandi nemici dell’apparato digerente e del benessere in genere.

Topinambur
Questo ortaggio invernale è ricco di inulina, proprio per questo motivo può generare gonfiore addominale. Per evitare che ciò succeda, abituate l’intestino a questa insolita verdura, consumandone dapprima piccole quantità, per poi gradualmente aumentare.

Rapa
Appartiene alla famiglia delle brassicacee, la stessa di verze, cavolfiori, broccoli e cavoli, anche loro critici per soggetti sensibili. La rapa, contenendo cellulosa, può risultare poco digeribile, oltre che generare meteorismo.  

Lenticchie
Che i legumi possano dare gonfiore non è una novità, anche le lenticchie che sono più digeribili di altre varietà. Basta qualche accorgimento per ridurre gli effetti indesiderati: sciacquatele prima di consumarle e prevedete un lungo ammollo in modo che si ammorbidisca la cuticola esterna a favore della digeribilità e della morbidezza. L’acqua dell’ammollo va cambiata un paio di volte e non deve essere usata per la successiva cottura del legume. Consumare i legumi sotto forma di purea aiuta ad evitare gonfiore. In caso di ipersensibilità, non esagerate con le quantità e privilegiate le lenticchie rosse decorticate.

Cipolla
Anche la cipolla può disturbare gli intestini più sensibili. Se il vostro è fra questi, cuocetela leggermente, così le catene di carboidrati che contiene responsabili del meteorismo, vengono meglio smaltite a livello intestinale. Se proprio vi disturba, un valido sostituto in cucina può essere l’erba cipollina.

Porro
Lo stesso discorso fatto per la cipolla, vale anche per il porro e l’aglio. Questi ortaggi hanno al proprio interno delle catene di carboidrati che vengono elaborate da stomaco e intestino con difficoltà. Ciò causa produzione di gas che porta al fastidioso effetto pancia gonfia. Come per la cipolla, la cottura rende più digeribile l’ortaggio.

Pancia gonfia: 5 insospettabili verdure che fermentano