Francesco Facchinetti preso a pugni da Conor McGregor: cosa è successo

Il fighter si trova in Italia per una vacanza e durante una serata di svago avrebbe aggredito Francesco Facchinetti senza alcun apparente motivo

Una notte di follia e di violenza, che poteva degenerare in tragedia. È quella vissuta da Francesco Facchinetti e dalla moglie Wilma Helena Faissol che si sono ritrovati coinvolti in un gesto totalmente inaspettato da parte di Conor McGregor, campione di Mma e posizionato dalla rivista Forbes al primo posto degli sportivi più pagati al mondo.

I tre si trovavano in un hotel di Roma per una festa quando la situazione è degenerata.

Conor McGregor aggredisce Francesco Facchinetti, il racconto di Wilma

Stando a quanto raccontato dalla moglie di Facchinetti, “Dal nulla Conor McGregor ha tirato un pugno in faccia a Francesco. Per fortuna era molto vicino, quindi non ha avuto la distanza per caricare il pugno, ma poteva ucciderlo, si è spaccato labbra e naso. Francesco è volato indietro, è caduto sul tavolo… sto tremando come un vitello”.

Wilma ripercorre il susseguirsi degli eventi e il modo in cui li ha vissuti: “Io non stavo capendo. La prima cosa che mi è venuta in mente è stata ‘stanno scherzando, è un mini show’. Poi sono rimasta paralizzata perché tutte le guardie del corpo e gli amici di Conor lo tenevano contro il muro, lui voleva continuare a picchiare Francesco”.

“La guardia del corpo ci ha dato dei fazzoletti e ci ha cacciati via – ha raccontato ancora la moglie di Facchinetti – Dall’hotel ci hanno fatti uscire dalla porta laterale. Io piangevo, tremavo. Abbiamo chiamato polizia e ambulanza. Abbiamo fatto la denuncia”.

Facchinetti su McGregor: “È pericoloso”

Qualche ora dopo, anche Francesco Facchinetti è ricorso a Instagram per raccontare la sua versione dei fatti e ribadire di aver denunciato Conor McGregor alle autorità per l’aggressione subita.

“Alle due e mezza di questa notte sono stato aggredito dal signor Conor McGregor, di fronte ad altri dieci testimoni più i suoi amici e le sue copiose guardie del corpo – racconta in un video – Mi ha aggredito senza motivazioni visto che abbiamo parlato per più di due ore e ci siamo divertiti insieme. Potevo starmene zitto e non dire niente a nessuno, però siccome mi è andata bene…

L’ex cantante che nel video mostra il labbro e spaccato e il naso gonfio, ha anche chiesto all’hotel in cui è successo tutto di fornire i filmati di videosorveglianza. “Ho deciso di denunciare Conor McGregor perché è una persona davvero davvero violenta e pericolosa. Confideo nelle autorità e nella Legge italiana. Lo abbiamo accolto come un eroe e invece è solo un bullo della peggior specie”.

Francesco Facchinetti aggredito: “Mi è andata bene”

“Pensate Conor McGregor che tira un pugno a una persona che non è assolutamente un fighter cosa può succedere – prosegue Facchinetti – Fortunatamente mi è andata bene, però quella persona è assolutamente una persona violenta e pericolosa. Ho preso un pugno per niente, questo pugno poteva andare a mia moglie, altre ragazze, amici che erano lì con me e vi assicuro che poteva andare molto molto peggio“.

Il figlio di Roby Facchinetti ha poi ringraziato tutti coloro che gli stanno manifestando pieno supporto in queste ore, tra cui anche diversi fighter. “Un campione non tira un pugno fuori dal ring, un campione non si riduce come ho visto ridotto lui questa notte. Ora ho capito perché aveva 20 guardie del corpo, non per difendere lui dagli altri, ma per difendere gli altri da lui”, è l’amara conclusione.

Facchinetti McGregor

Facchinetti e McGregor

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Francesco Facchinetti preso a pugni da Conor McGregor: cosa è success...