Facchinetti va avanti: “Non ritirerò la denuncia verso Conor McGregor”

Dopo l'aggressione subita, Francesco Facchinetti è ben deciso a portare avanti la sua denuncia contro Conor McGregor

Francesco Facchinetti è stato vittima di un’aggressione da parte di Conor McGregor, un attacco a quanto pare del tutto immotivato. Ora ha sporto denuncia verso l’atleta irlandese, e non ha alcun dubbio nel voler proseguire su questa strada, in attesa che la giustizia faccia il suo corso.

Facchinetti aggredito, la denuncia

Qualche giorno fa, Francesco Facchinetti e sua moglie Wilma avevano denunciato su Instagram un accadimento terribile: nel corso di un party privato che si è tenuto nell’ambito della Festa del Cinema di Roma, il cantante è stato aggredito da Conor McGregor, campione di MMA. Durante l’ultima puntata di 105 Kaos, il suo programma radiofonico, Facchinetti ha voluto affrontare nuovamente l’argomento: “Se dovesse chiamarmi l’avvocato di McGregor domani e offrirmi 10 milioni di euro, 10 santissimi milioni di euro per ritirare la denuncia e ritirare tutto, io direi di no”.

Quello che è accaduto è troppo grave per far sì che scivoli via senza conseguenze: “Questa cosa qua non mi fa piacere. Io porto avanti la denuncia e ne parlo perché non possa succedere ad altre persone. Quello è un uomo altamente pericoloso, vederlo davanti ai tuoi occhi è un altro conto rispetto a leggere di lui. È dannatamente pericoloso per gli altri”. Facchinetti, secondo quanto lui stesso ha raccontato e secondo la testimonianza di Benji Mascolo che era presente alla festa assieme alla compagna Bella Thorne, non aveva fatto alcunché per provocare una furia del genere, e l’aggressione di Conor gli ha creato seri problemi.

Oltre al labbro spaccato e al naso gonfio, Francesco sta ora vivendo i postumi di quel terribile istante: “Non mi interessa nulla dei soldi, non mi interessa nulla dell’hype, anche perché ho mal di testa tutto il giorno, devo portare questo collarino 8 ore al giorno per 16 giorni, ho un trauma cranico, ho una distorsione alla rachide cervicale che non so neanche cosa voglia dire”. Dunque, non ha nessuna intenzione di ritirare la denuncia contro Conor: sarà infatti un importante precedente che potrebbe evitare il ripetersi di un simile, gravissimo atteggiamento.

Facchinetti, il Tapiro d’Oro

Nel frattempo, Striscia la notizia ha deciso di consegnare il suo Tapiro d’Oro a Francesco Facchinetti, per quello che è successo lo scorso sabato sera durante la festa in un hotel di Roma. “Diciamo che era una delle serate più belle della mia vita, fino a quel momento” – ha rivelato il cantante ai microfoni del tg satirico di Antonio Ricci – “Ero con uno sportivo che apprezzavo tantissimo, ci stavamo divertendo, era una situazione molto tranquilla”. Il party stava procedendo alla grande, fin quando non è accaduto qualcosa di completamente inaspettato, che ha rotto ogni equilibrio.

Lo ha raccontato proprio Facchinetti: “Improvvisamente a Conor è andato ‘off’ il cervello e mi ha tirato una castagna in faccia da 20 cm. C’erano le telecamere, spero sia stato tutto filmato. Ha così tante guardie del corpo che lo seguono per difendere gli altri da lui”. La vicenda non si concluderà dunque sottobanco, perché anche alla consegna del Tapiro d’Oro il cantante si è dimostrato pronto ad andare avanti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Facchinetti va avanti: “Non ritirerò la denuncia verso Conor Mc...