Chi è Daniel Lee, l’amico di Roberto Bolle

Daniel Lee è il creativo paparazzato a Venezia in compagnia di Roberto Bolle, fra tenerezze e abbracci

Si chiama Daniel Lee, l’amico di Roberto Bolle, paparazzato con lui a Venezia. I due sono stati immortalati durante un week end all’insegna dell’arte e della tenerezza. Negli scatti pubblicati dal settimanale Chi, il ballerino e l’amico si concedono un passeggiata fra i vicoli, a caccia di souvenir e scorci da immortalare, poi si regalano un pranzo in uno dei ristoranti più esclusivi della Laguna, prima di allontanarsi a bordo di una barca.

Nelle immagini è chiaro il forte feeling fra Bolle e Lee. Capelli chiari e fisico da modello, Daniel, come svela Dagospia, avrebbe incontrato l’étoile circa un anno fa. Classe 1984, è olandese e lavora nel mondo della moda. Riveste infatti il ruolo di creativo per il brand di lusso Bottega Veneta. Con Roberto ci sono 9 anni di differenza, ma questo non avrebbe fermato l’interesse reciproco.

Classe 1975, Bolle è stato il primo ballerino al mondo a diventare contemporaneamente étoile del Teatro alla Scala di Milano e Principal Dancer presso l’American Ballet Theatre di New York. Impegnato nel diffondere in tutto il mondo l’amore per la danza e l’arte, nel 2014 ha trionfato con il galà Roberto Bolle and friend. L’anno successivo ha lanciato il suo programma Danza con me che è ormai diventato un appuntamento fisso per il pubblico a gennaio. Dal 2012 inoltre è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Amatissimo dai fan, è molto seguito su Instagram e apprezzato per le sue doti artistiche e il carattere gentile.

Nonostante sia un personaggio pubblico e molto conosciuto, Roberto non ha mai parlato della sua vita privata. Ha sempre vissuto i suoi amori lontano dai riflettori e non ne ha mai voluto parlare. “Non ho mai parlato della mia sfera privata e non intendo iniziare ora”, aveva affermato. Qualche tempo fa si era parlato di una storia d’amore con Antonio Spagnolo, chirurgo plastico. “Quello che c’è stato tra noi è sotto gli occhi di tutti – aveva detto lui -. Lo avete visto e non c’è niente di male, niente di cui vergognarsi. È stata una passione, anzi, direi un grande desiderio di conoscersi. Un bell’inizio, ma è andato a morire da solo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Daniel Lee, l’amico di Roberto Bolle