Venezia 78, Simona Ventura regista: al Lido con “Le 7 giornate di Bergamo”

La conduttrice sarà alla Mostra Internazionale del Cinema con un docu-film fuori concorso sulla reazione di Bergamo all'emergenza Covid

Simona Ventura è sempre stata un vulcano, una di quelle persone che non riescono a stare mai a riposo, che devono sempre spingere l’asticella un po’ più in là e cimentarsi in cose nuove. Così, eccola alle prese con un’altra sfida, l’essima della sua carriera.

La conduttrice ha annunciato infatti che sarà alla Mostra del Cinema di Venezia 2021 con Le 7 giornate di Bergamo, docu-film che racconta come la città lombarda, tra le più colpite dall’emergenza Covid, specie nella prima terribile ondata, abbia saputo reagire.

La pellicola, in particolare, si soffermerà sulla costruzione dell’ospedale negli spazi della Fiera di Bergamo, in quelli che sono stati i giorni più bui della pandemia, quando ancora si sapeva così poco di questo virus che continuava a mietere vittime e al quale ormai, a distanza di un anno e mezzo, sembriamo quasi assuefatti.

E invece in 65 minuti Simona Ventura ci vuole ricordare ciò che è stato, che non può essere dimenticato così presto, per non ricadere negli stessi errori e ripiombare nel buio. Il suo però è soprattutto un messaggio di positività, come evidente dal post con cui ha annunciato la sua partecipazione al Festival.

Siamo alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia78!! È stata una vera sorpresa che mi ha riempito il cuore di gioia! Ho scelto di fare la mia prima regia ne ‘Le 7 Giornate Di Bergamo’ poiché avevo voglia di raccontare il mio punto di vista su un fatto che ha segnato profondamente le nostre vite. La docu racconta la costruzione dell’ospedale alla #FieraDiBergamo, spinta dall’immane forza, volontà e disperazione di un gruppo di Alpini guidati da Sergio Rizzini e coadiuvati da artigiani, imprenditori e tifosi dell’Atalanta, in soli 7 giorni!

Un’impresa, la realizzazione dell’ospedale, divenuta tale perché durata solo sette giorni e che verrà ripercorsa attraverso le testimonianze raccolte dalla stessa conduttrice nei luoghi interessanti e il racconto della fatica e dell’impegno profusi per cercare di salvare più vite possibile.

Il post prosegue poi con i ringraziamenti, tra cui spicca quello per il compagno Giovanni Terzi, con il quale sta trascorrendo una splendida estate tra mare e relax e che non le ha mai fatto mancare il suo appoggio. Settembre insomma sarà un mese intenso per la Ventura, che oltre a Venezia si cimenterà in un nuovo programma televisivo insieme all’amica e collega Paola Perego. Le due condurranno Citofonare Rai 2, nuovo format del mezzogiorno festivo della seconda rete.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Venezia 78, Simona Ventura regista: al Lido con “Le 7 giornate di Be...