Roberta Capua, il duro commento sulla tv moderna: “Non c’è meritocrazia”

Reduce dal successo di La Vita In Diretta Estate, la conduttrice si è lasciata andare a qualche considerazione sulla tv degli ultimi tempi

La Vita In Diretta Estate si è conclusa con un buon riscontro di pubblico, ma Roberta Capua si è lasciata andare a qualche considerazione sulla tv dei giorni nostri, troppo scarica – a suo dire – di personalità autorevoli. La presentatrice partenopea ha basato la sua carriera sui programmi di intrattenimento ed è tornata su Rai1 nell’estate del 2021 per la conduzione del contenitore di infotainment con Gianluca Semprini. E, per lei, è quindi tempo di bilanci.

Il suo commento, piuttosto amaro, è figlio di una lunga riflessione su quello che sta accadendo negli ultimi anni: “La tv non è meritocratica? Confermo. Oggi in televisione ci sono tante persone che hanno fama e che non hanno il merito per stare in televisione, nel senso che spesso si presentano con la qualifica di ‘figli dei reality’, ‘figli dei social network’”.

L’esperienza con Gianluca Semprini è stata comunque estremamente positiva, nonostante Roberta Capua fosse lontana dalla Rai da molti anni. La coppia ha mostrato un certo affiatamento, mostrandosi in grado di portare qualità sia sul campo dell’intrattenimento che dell’informazione: “È stato una scoperta giorno dopo giorno, abbiamo capito subito che c’era del feeling e piano piano abbiamo costruito quell’intesa personale e professionale che, dal mio punto di vista, ha funzionato. Mi ha aiutata tantissimo. Sono felice di aver trovato un amico oltre che un fedele compagno di lavoro.”

Il suo ritorno in tv è stato trainato dall’edizione di Masterchef che ha vinto e con la quale ha riconquistato l’affetto del pubblico. Dal trionfo all’interno del reality è nato anche il progetto del programma di cucina che ha guidato fino alla nuova avventura con La Vita In Diretta Estate, che si è conclusa prima della ripresa della stagione con Alberto Matano.

In questi anni di separazione dalla tv, il parterre dei conduttori si è comunque rinnovato solo in parte, tenendo comunque i volti storici del piccolo schermo in primo piano. Abbiamo anche assistito alla grande scalata di Amadeus, che ha risalito la china dopo la partecipazione a Tale e Quale Show. L’affetto e la fiducia del pubblico l’hanno riportato in alto, fino al tetto massimo della sua carriera con la conduzione di tre Festival di Sanremo consecutivi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963