Che fine ha fatto Luisa Corna: tutte le informazioni e curiosità

Luisa Corna, una delle donne più belle e talentuose della televisione italiana, torna a far parlare di sé con una nuova canzone dedicata alle donne

Luisa Corna è felice e innamorata. E ha parlato a cuore aperto del suo compagno, un carabiniere di 15 anni più giovane di lei, che di anni ne ha 52. Ospite a Domenica Live (puntata 04 marzo 2018), ha raccontato la sua storia d’amore. Lui si chiama Stefano Giovino, si sono conosciuti a una manifestazione ed è stato amore a prima vista. L’uomo ha riportato la felicità nella vita sentimentale della Corna.«Non è stata una scelta, è capitato – ha raccontato la cantante – Grazie a lui ho conosciuto il mondo dell’Arma, che non conoscevo, un mondo fatto di persone straordinarie».

Non parlatele però di toy boy, perché è un termine che a Luisa Corna non piace. Ecco perché: «Lui ha già dei figli, che adoro, un’ex moglie, ha tante responsabilità». Luisa Corna non ha di figli: «Nessun uomo nel concreto mi ha mai fatto venire il desiderio di mettere al mondo un figlio», disse nel 2016 in un’intervista a Vanity. Prima di Stefano Giovino, Luisa ha avuto una lunga relazione col calciatore Aldo Serena. Tra i suoi ex il cantautore Alex Britti e l’attore Valerio Foglia Manzillo.

Ma scopriamo insieme qualcosa in più su questa bella artista bresciana. Alta 176 cm per 64 kg di peso, Luisa Corna è nata a Palazzolo sull’Oglio il 2 dicembre 1965. Inizialmente intraprende la carriera da modella, sfilando per prestigiose case di moda come Dolce & Gabbana e Missoni e apparendo in alcuni spot pubblicitari. Nel 1997 fa il suo debutto televisivo nelle vesti di cantante in un noto programma di intrattenimento Rai, Domenica In.

L’anno seguente affianca Giampiero Ingrassia nella conduzione del quiz di Canale 5 Tira e Molla. Dal 1999 al 2002 conduce con Sandro Piccinini il programma sportivo Controcampo. Nel 2012 partecipa come concorrente al varietà Rai Tale e Quale Show, in cui imita personaggi celebri del mondo della canzone.

Luisa Corna sul palco del Teatro Manzoni (marzo 2018)

Luisa Corna sul palco del Teatro Manzoni (marzo 2018)

Alla carriera televisiva affianca con discreto successo quella cinematografica e canora. Luisa Corna esordisce come attrice nel 1997, interpretando la dea Kalì nel film Nirvana di Gabriele Salvatores. Tre anni dopo recita al fianco di Giorgio Panariello nella pellicola Al momento giusto e nel biennio 2008-2010 veste i panni del pubblico ministero, Lorenza Alfieri, nelle due fortunate stagioni della serie TV Ho sposato uno sbirro. Nel 2004 l’attore e regista Giorgio Albertazzi, recentemente scomparso, l’ha fortemente voluta nella versione teatrale dell’Odissea, nel ruolo della maga Circe.

Come cantante, Luisa Corna, ha debuttato a soli 18 anni, al Festival di Castrocaro 1991, arrivando seconda. Nel 2002 ha partecipato al Festival di Sanremo in coppia con Fausto Leali. Il duo si è classificato al quarto posto con la canzone Ora che ho bisogno di te. Nel 2006 pubblica il suo primo album, intitolato Acqua futura. Il disco presenta collaborazioni con illustri personaggi della musica internazionale come Gatto Panceri, Renato Zero e Joan Osborne. Nel 2007 prende il via il suo primo tour musicale, che verrà riproposto anche per i successivi tre anni. A fine 2010 esce il suo secondo album, Non si vive in silenzio.

Luisa Corna nel 2002

Luisa Corna nel 2002

Nella vita privata Luisa Corna è stata fidanzata per 10 anni con l’ex calciatore Aldo Serena e ha avuto una breve relazione con il cantante Alex Britti. Fu Zucchero a fare da cupido: Luisa e Alex si conobbero a casa sua, in occasione di uno spettacolo di beneficenza: «Voi due dovete stare vicini», stabilì Adelmo Fornaciari e scoccò la scintilla. Lontana dallo schermo da anni, la Corna è un ex sex symbol che ha mantenuto il suo fascino. In molti si ricorderanno del calendario di Panorama per il quale posò senza veli nel 2003.

L’anno seguente girò quella che il Tribunale anni dopo dichiarò una bufala: nel marzo 2004 l’allora leader della Lega Umberto Bossi venne colpito da un ictus e si diffuse la voce che l’incidente fosse accaduto mentre i due erano insieme. «La cosa che mi ha fatto più male – spiegò a Vanity Fair – è che quel pettegolezzo era nato in un blog anonimo. Per anni non ho potuto attaccare nessuno, mi faceva rabbia che nessuno si fosse preso la responsabilità di quella voce. Poi qualche anno dopo è uscito un libro – Umberto Magno – che la riprendeva, millantava prove e dettagli. E io sono andata in giudizio contro l’autore, e ho vinto. Ma nessuno l’ha detto, è più comodo continuare a insinuare».

Luisa Corna ha collaborato alla produzione di quattro dei brani del disco 2017 di Sananda Maitreya, Prometheus & Pandora, dove interpreta proprio la voce di Pandora, la progenitrice degli Dei nella mitologia Greca.

Nel 2018 la cantante viaggia per l’Italia portando con sé la sua musica in tour. Si batte a spada tratta sui social e sul palco per sostenere la ricerca contro il cancro giovanile per la Fondazione Umberto Veronesi, di cui è testimonial orgogliosa.

Il 7 febbraio fa il suo grande ritorno alla kermesse canora, presso Casa Sanremo, dove la sua voce è stata scelta (assieme a quella di Ivana Spagna) per interpretare alcuni dei successi di Mia Martini che hanno fatto emozionare generazioni di italiani. L’8 marzo 2018 è uscito il suo ultimo singolo, un brano dedicato alle donne e a Mia Martini. “È stata una donna così speciale – ha svelato a Vanity Fair – ha avuto tanto e tanto le è stato tolto. Il mio vorrei solo che fosse un piccolo omaggio a una grandissima artista, a una grande donna”.

“Non siamo solo in due e va benissimo così – ha poi aggiunto parlando del compagno, che ha già dei figli -. Io tendo sempre a mettermi nei panni degli altri. E sono molto contenta dei suoi figli: sono meravigliosi, hanno portato allegria, gioia e pienezza nella mia vita”.

Ha un sito ufficiale, luisacorna.it. Potete seguirla su Instagram (@luisa_corna), Facebook (@luisacornafficial) e Twitter (@LuisaCofficial).

Che fine ha fatto Luisa Corna: tutte le informazioni e curiosità