Molestie, Angela Lansbury ci lascia senza parole

Angela Lansbury, la mitica Signora in Giallo, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle molestie sessuali che hanno lasciato tutti senza parole

Angela Lansbury (la Jessica Fletcher de La Signora in Giallo) ci lascia senza parole, con dichiarazioni decisamente forti che arrivano dopo che oltre ottanta donne hanno accusato di molestie il produttore Weinstein. Durante un’intervista l’attrice anglo-americana ha voluto dire la sua riguardo gli scandali sessuali che hanno travolto moltissime personalità di Hollywood. “Le donne attraenti devono a volte prendersi la responsabilità delle molestie subite – ha detto la star 92enne -. Ci sono due lati su una medaglia e dobbiamo farci carico del fatto che le donne, da tempo immemore, si sono impegnate per essere attraenti. E sfortunatamente la bellezza si è ritorta contro di noi, così questo è il punto al quale siamo arrivate”.

Le dichiarazioni di Angela Lansbury hanno provocato, come era facile auspicare, un’ondata di polemiche e critiche. Il nome dell’attrice è entrato in trend topic su Twitter e gli utenti hanno discusso a lungo riguardo la posizione presa dalla star. Poco dopo l’ex Signora in Giallo ha deciso di spiegare meglio le sue affermazioni, affermando che “non ci sono scuse per la violenza” e che le molestie e gli abusi sessuali sono qualcosa di profondamente sbagliato. “Trovo sia terribile che le donne non possano rendersi attraenti senza rischiare di essere molestate o essere stuprate – ha aggiunto l’attrice -. Le donne dovrebbero metterlo in conto? No, e non ci sono scuse per quanto accaduto. E penso che tutto ciò subirà una battuta d’arresto. Ritengo che molti uomini debbano essere molto preoccupati a questo punto”.

La Rape Crisis England & Waves, un’associazione che fornisce il suo aiuto alle vittime di violenza in Gran Bretagna, ha voluto replicare alle parole di Angela Lansbury con un comunicato. “È un mito profondamente stupido che lo stupro e altre forme di violenza sessuale siano causate o provocate dalla sessualità o dall’attrattiva delle donne – ha spiegato l’organizzazione -. Lo stupro è un atto di violenza sessuale, potere e controllo che ha poco o nulla a che fare con il desiderio sessuale. È tanto offensivo per gli uomini quanto per chiunque non sia in grado di assumersi la responsabilità dei propri comportamenti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Molestie, Angela Lansbury ci lascia senza parole