“Viola come il mare”, svolta dopo le polemiche. Chillemi e Yaman verso la 2a stagione

Il secondo atto della fiction che ha segnato il ritorno su Canale 5 dell’attore turco è già in fase di scrittura

In onda ogni venerdì in prima serata su Canale 5, la fiction Viola come il mare ha segnato il ritorno su Canale 5 dell’attore Can Yaman, dopo il grandissimo successo delle soap opera Bitter Sweet, DayDreamer e Mr Wrong che lo hanno reso un sex symbol a livello internazionale.

Nella fiction, ispirata al romanzo Conosci l’estate? di Simona Tanzini, Yaman interpreta Francesco Demir, un ispettore di polizia italo turco, e al suo fianco l’ex Miss Italia Francesca Chillemi è la giornalista di cronaca nera Viola Vitale. Tra i due, oltre a un rapporto lavorativo, si instaura anche una forte e a tratti rocambolesca amicizia destinata a diventare qualcosa di più.

Viola come il mare: tra polemiche social e placet del pubblico

Di genere procedurale, in ogni puntata di Viola come il mare i protagonisti sono chiamati a risolvere un caso diverso anche grazie all’aiuto del dono della sinestesia del personaggio della Chillemi la quale, tra le altre cose, nasconde un segreto che è anche il motivo che l’ha portata a trasferirsi a Palermo, location d’eccezione dello show.

La fiction targata Mediaset nella prima settimane di messa in onda ha ottenuto ottimi ascolti subendo poi uno scossone al ribasso venerdì 7 ottobre nella sfida diretta con Tale e quale show, condotto da Carlo Conti, in onda alla stessa ora su Rai 1.

Nonostante il placet del pubblico, che tutto sommato secondo i dati Auditel sembra apprezzarla, Viola come il mare è stata oggetto di diverse polemiche social che hanno toccato anche Yaman.

A detta di alcuni utenti, infatti, la recitazione in italiano di Can Yaman non è all’altezza di uno show tv in prima serata su Canale 5 e in tanti si sono lamentati della scelta dell’attore asserendo che qualsiasi “collega” di lingua madre italiana sarebbe stato un miglior ispettore Demir. Tutto questo senza considerare che il personaggio di Can è fortemente caratterizzato dal suo accento essendo, appunto, un italo-turco.

Inoltre, in Viola come il mare è la prima volta che Can Yaman si mette in gioco recitando in italiano che conosce fin da quando è piccolo avendo frequentato il liceo italiano di Istanbul dove pare tra l’altro fosse un alunno modello.

Viola come il mare: la seconda stagione si farà?

Polemiche a parte, sembra proprio che il successo di Viola come il mare abbia dato i suoi frutti e che già sia stata ufficiosamente confermata una seconda stagione della fiction, o quantomeno la forte intenzione di dare un proseguo alle avventure dei suoi protagonisti.

A parlare del rinnovo della serie stato Luca Bernabei, produttore (insieme alla Lux Vide) dello show. Sull’onda dell’ottimo successo delle prime due puntate andate in onda il 30 settembre sulla rete ammiraglia Mediaset, Bernabei ha affermato che la seconda stagione di Viola come il mare si farà e ha anche confessato che è già in fase di scrittura.

Ovviamente il rinnovo della serie non può essere certo al cento per cento fino a che tutte e 12 le puntate non saranno andate in onda e soprattutto, tramite un riscontro Auditel, l’affezione del pubblico non verrà confermata.