Maria Chiara Giannetta, il futuro di Blanca: “C’è ancora tanto da raccontare”

Nel corso di un'intervista a TV Sorrisi e Canzoni, Maria Chiara Giannetta ha parlato del futuro di Blanca: la seconda stagione

La fiction Blanca ha conquistato i nostri cuori, grazie a una protagonista d’eccezione, una donna coraggiosa e che ispira. Complice un’attrice meravigliosa – Maria Chiara Giannetta – non vediamo l’ora di assistere alla seconda stagione, che è stata confermata. La Giannetta, inoltre, si è sbilanciata sul futuro della fiction a TV Sorrisi e Canzoni: c’è tanto ancora da raccontare. Una promessa che ci piace e che, ne siamo certe, renderà ancor più popolare Blanca.

Maria Chiara Giannetta su Blanca: qualche anticipazione

L’ultima puntata di Blanca ci ha tenute col fiato sospeso, regalandoci una confessione inaspettata: ha aperto la strada a tanti scenari, ma è anche stata un successo dal punto di vista degli ascolti. Da record. La vicenda della consulente di polizia non vedente ci ha colpito sotto più di un aspetto.

A TV Sorrisi e Canzoni, Maria Chiara Giannetta ha rilasciato qualche piccola anticipazione: “Abbiamo chiuso solo il primo capitolo e abbiamo ancora molto da raccontare su questa storia“. Per il secondo capitolo, dovremo comunque attendere ancora un po’: in base a quanto svelato da Today, potrebbe andare in onda per la fine del 2022.

Per il cast di Blanca 2, non si sa ancora molto: ritroveremo Maria Chiara Giannetta, così come Giuseppe Zeno e Pierpaolo Spollon. Immancabile la presenza di Linneo, il cane guida della protagonista. Quel che invece è abbastanza certo è che le riprese dovrebbero iniziare presto.

Perché Blanca ha riscosso un successo da record

Ci sono delle fiction che ci permettono di entrare in sintonia e in connessione con il personaggio, verso cui in qualche modo ci immedesimiamo: è questo il caso di Blanca, i cui ascolti hanno dimostrato un ottimo supporto da parte degli spettatori.

A Tele Più, Maria Chiara Giannetta si era detta felicissima del riscontro positivo di Blanca e aveva cercato di rispondere al motivo per cui l’abbiamo amata tanto: “Non lo so. Me lo sto ancora domandando. Forse l’inclusività del personaggio, così coraggioso, o la sua empatia. Ma anche la Genova bellissima che si vede, la musica che fa ballare. Questa è una serie che prende anche fisicamente”.

A riguardo era intervenuto Luca Bernabei, il produttore della fiction, che nel corso di un’intervista a Repubblica aveva svelato il segreto del successo: “Il concetto di Blanca è che siamo tutti un po’ disabili e dobbiamo lottare per superare un ostacolo. Siamo inadeguati rispetto ai compiti che il mondo ci richiede, ma lottiamo”.

La tecnica del suono usata in Blanca: un’innovazione per le fiction italiane

Possiamo definire Blanca un prodotto innovativo sotto molti punti di vista. E proprio come le fiction storiche – da Don Matteo a Che Dio ci aiuti – è riuscita a conquistare gli spettatori. Ad avere un peso nel successo ottenuto è stata anche la tecnica dell’olofonia utilizzata per girare la serie. Il metodo olofonico, utilizzato ad oggi perlopiù per la registrazione di canzoni, ci ha fatto sentire ancora più parte della fiction, perché ha dato un “senso di realtà”. Il suono è stato percepito chiaramente. Dietro Blanca, c’è molto di più: un’attenzione ai dettagli che non possiamo non apprezzare.