Robot aspirapolvere: perché piace così tanto

Come funzionano i robot aspirapolvere e quali sono i vantaggi che offrono: tutto quello che c'è da sapere

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

I robot aspirapolvere sono degli elettrodomestici che semplificano la vita: conosciamoli meglio scoprendo pregi, difetti, prezzi ed i vantaggi reali che offrono.

Robot aspirapolvere: come funzionano

I robot aspirapolvere sono robot domestici utilizzati come aspirapolvere automatici capaci di pulire i pavimenti di casa aspirandone briciole, polvere e peli grazie all’utilizzo di setole e rulli giranti, oppure tramite ad un sistema di aspirazione (a seconda del modello).

Un robottino aspirapolvere può funzionare in modo completamente autonomo, grazie alla programmazione delle pulizie, oppure può essere attivato tramite accensione manuale premendo il pulsante o, ancora, semplicemente tramite un’applicazione.

I robottini automatici hanno un meccanismo più o meno simile fra i diversi modelli: i modelli di robot più economici aspirano lo sporco attraverso un sistema di aspirazione, mentre i modelli più costosi affidano questo compito ad un sistema di spazzole rotanti capaci di rimuovere non solo le briciole, ma anche la polvere depositata sui pavimenti. I modelli con aspirazione a spazzole risultano essere quelli più efficienti in quanto, rotando, “toccano” continuamente il pavimento riuscendo a rimuovere completamente ogni traccia di polvere.

Tutti i vantaggi

Come avrete facilmente intuito, questo piccolo elettrodomestico permette di avere pavimenti sempre in ordine e puliti. Sono quindi adatti a tutti: famiglie con bambini che vogliono mantenere il pavimento sempre pulito, famiglie con animali domestici alle prese con la loro perdita di peli, persone spesso fuori casa per lavoro oppure molto indaffarate.

Quasi tutti i modelli presenti in commercio ormai hanno delle dimensioni ridotte, pensate per raggiungere degli spazi solitamente poco accessibili. Pensiamo alla zona sotto il letto, la parte inferiore di alcuni mobili oppure alla pavimentazione sotto il divano (per i modelli dotati di zampe e quindi rialzati).

Ma i vantaggi di un robot aspirapolvere non finiscono certo qui:

  • Puliscono il pavimento in modo autonomo;
  • I modelli attivabili da app possono essere avviati anche quando siamo fuori casa;
  • I migliori modelli possono essere programmati scegliendo orari e giorni di pulizia;
  • Ci regalano del tempo: mentre ci rilassiamo (o lavoriamo in smartworking) pulisce al posto nostro;
  • Ritornano da soli alla base di ricarica, così saranno sempre pronti per la prossima pulizia;
  • Grazie ai sensori, sono capaci di evitare ostacoli come i tavoli e le sedie;
  • Funzionano senza fili, quindi possono raggiungere ogni angolo della stanza senza limiti.

Prezzi e modelli in commercio

I prezzi dei robot aspirapolvere sono molto variabili: si parte dai 100€ per i modelli basici per arrivare fino ai 1.000€ (e più) per i modelli più evoluti ed appena sbarcati sul mercato. A fare la differenza di prezzo sono le funzionalità offerte dal robot: la tecnologia, ottenuta attraverso anni di progettazione incide molto sul prezzo finale al consumatore.

I modelli presenti in commercio sono ormai tantissimi e sempre più “intelligenti” e autonomi: si distinguono per le loro funzionalità, sempre più intelligenti e tecnologiche: esistono infatti modelli attivabili tramite app (dalla quale è possibile programmarli o avviarli manualmente), modelli che svuotano da soli il cassetto raccogli polvere e modelli che si comandano tramite dispositivi come Alexa o Google Home.

Oltre ad aspirare, sono disponibili anche dei modelli capaci di lavare il pavimento oppure di fare entrambe le cose (aspirazione + lavaggio). Il più conosciuto è senza dubbio il robot aspirapolvere Roomba realizzato da un’azienda americana leader nel campo della robotica e produttrice da oltre 25 anni di iRobot. Qui i modelli più venduti online, per diverse fasce di prezzo:

Ci sono poi altri importanti produttori di robottini aspirapolvere: Vileda, Rowenta, Samsung, Ariete, Xiaomi e tanti altri.

Miglior robot aspirapolvere: i più desiderati

Dopo aver visto una panoramica completa su tutto quello che riguarda i robottini aspirapolvere, ecco una classifica dei più venduti su Amazon e delle loro principali caratteristiche.

Robot aspirapolvere Lefant

È un modello economico che ha un buon rapporto fra qualità e prezzo. Grazie al sistema di aspirazione elimina il problema dei “grovigli di capelli” sulle spazzole del robot. La batteria è di lunga durata ed è collegabile ad un’apposita applicazione per gestirlo da smartphone ed è compatibile con Amazon Alexa per il controllo vocale.

iRobot Roomba 605

Il modello 605 di iRobot offre un ottimo rapporto fra alta tecnologia e prezzo. Le spazzole sono sempre a contatto con pavimenti e tappeti, per una pulizia più efficace. Rimuove polverepeli di animali grazie al sistema di pulizia a 3 fasi (spazzola laterale, spazzole multi-superficie e motore aspirante).

Proscenic 850T

Questo modello è in grado di aspirare oppure lavare e aspirare allo stesso tempo grazie al suo contenitore della polvere e di acqua 2 in 1. È possibile utilizzare l’apposita app per controllare il robot sfruttando appieno le sue funzioni, oppure usare i comandi vocali di Alexa e Google Assistant.

KYVOL Robot Aspirapolvere

Anche questo modello gode di ottime recensioni. Supporta Alexa per i comandi vocali ed è adatto a tutti i tipi di pavimenti. Questo modello può lavare e aspirare contemporaneamente, dimezzando i tempi di pulizia dei pavimenti.

Non disponibile.

Scegliere un robot aspirapolvere: a cosa fare attenzione

Abbiamo capito ora come funzionano i robot aspirapolvere, le differenze fra i vari modelli e la manutenzione di cui necessitano.

Quando si tratta di acquistane uno però, dovremo prestare attenzione ad alcuni aspetti da non sottovalutare. Fra i più importanti vi ricordo:

  • Recensioni: prima di acquistarne uno, leggiamo con attenzione le recensioni lasciate da altri clienti per essere certi di acquistare un prodotto di qualità
  • Ricambi: periodicamente sarà necessario sostituire le spazzole, sia quelle anteriori che quelle centrali. Assicuriamoci che siano di facile reperibilità e che abbiano un costo equo.
  • Batteria: la batteria dei robottini aspirapolvere non è infinita e, con il tempo, perderà la sua capacità di immagazzinare energia risultando meno efficiente. Assicuriamoci che le batterie siano disponibili in commercio e che siano facili da sostituire in modo autonomo
  • Tecnologia: i modelli collegabili ad un’applicazione per smartphone sono sicuramente più comodi in quanto possono essere programmati o avviati anche se ci troviamo fuori casa. Prediligiamo questi modelli per avere un robot davvero autonomo.

Manutenzione dei robot aspirapolvere

Se è vero che questi robottini ci semplificano la vita, è bene ricordare che l’intervento umano sarà sempre necessario. Anzitutto periodicamente dovremo svuotare il cassetto raccogli polvere: questa operazione dovrà essere eseguita regolarmente a seconda dell’uso e della quantità di sporco presente nei pavimenti. Chi ha animali in casa, per esempio, noterà una grande quantità di peli raccolti nel serbatoio di raccolta che dovrà quindi essere svuotato più spesso.

Anche le spazzole dovranno essere regolarmente pulite ed igienizzate seguendo le indicazioni riportate dal produttore. In linea di massima, è possibile lavarle con un detersivo sgrassante e lasciarle asciugare completamente prima di riposizionarle nel loro alloggio.

Anche la spazzola anteriore necessita di manutenzione periodica: peli e capelli possono rendere meno efficiente il movimento della spazzola rotante, ma niente paura. Solitamente basta solo svitare una piccola vite, rimuovere lo sporco e riposizionarla nel suo vano.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Robot aspirapolvere: perché piace così tanto